Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Bocciata la mozione contro l'ampliamento dello Stir, la rabbia del comitato

Mazza: "La prossima volta risparmiatevi le passerelle alle nostre manifestazioni"

Avevano sfilato al fianco dei residenti e dei comitati ambientalisti sposando la causa di chi da anni convive con uno stato di disagio  e di paura nei confronti di una condizione al limite. Quegli stessi politici che avevano gridato "Mo Basta" ostentando promesse sulla pelle dei cittadini ieri hanno mostrato il loro vero volto bocciando la mozione presentata dal Si può in Consiglio comunale con dieci voti contrari tutti interni al gruppo di maggioranza. Votazione a cui il sindaco Paolo Foti non partecipa, lasciando l'aula al momento del voto. 

Un atteggiamento che non ha lasciato indifferente il comitato Salviamo la Valle del Sabato. Franco Mazza ha così commentato sulla sua pagina facebook:

"Udite udite.
La complessa e grave situazione ambientale della valle del Sabato è alla base della mozione presentata dall'opposizione in consiglio comunale ad Avellino. Grazie al lavoro svolto dal gruppo Si Può. La mozione chiedeva al consiglio un pronunciamento contrario all'ampliamento dello Stir. Ebbene il consiglio comunale ha respinto la mozione con 5 voti a favore e 10 contrari: UNA VERGOGNA!
Le passerelle alle nostre manifestazioni per cortesia risparmiatevele perché fate più bella figura! Io sapevo di non potermi attendere niente e così è stato! Noi proviamo a scuotere il torpore delle istituzioni ma è un morire! Ad ogni modo sappiate che a noi nulla ci ferma! Dimostreremo che è semplicemente una follia immaginare di realizzare un impianto impattante in un sito contaminato e in un'area devastata dal l'inquinamento (anche stasera l'aria è irrespirabile...ma a vui che ve ne fotte!)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciata la mozione contro l'ampliamento dello Stir, la rabbia del comitato

AvellinoToday è in caricamento