menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La statua di Cristoforo Colombo non si tocca, la battaglia dell'irpino Panico a New York

Panico ha incitato la comunità italo americana a prendere posizione

La statua di Cristoforo Colombo all’ingresso di Central Park non si tocca. Si sta battendo con tutte le sue forze Alfonso Panico, un italo-americano, originario di Calabritto, piccolo comune dell’Irpinia che in passato è stato ex console onorario d'Italia del Connecticut ed ex Presidente del Comitato organizzatore del Columbus Day di New Haven.

Panico ha incitato la comunità italo americana a prendere posizione. La recente revisione ordinata dal sindaco di New York, dopo i fatti di Charlottesville, ha indotto la consigliera della città Melissa Mark Viverito di puntare l’indice anche contro la statua di Cristoforo Colombo, anche se l’esploratore italiano non ha nulla a che fare con la guerra di secessione ma per i politici locali definito “un conquistatore spietato” che ha ucciso e fatto schiavi migliaia di nativi d’America. Panico non riesce a mandare giù questa scelta e invoca: “ dove sono i leaders italiani di New York ed i nostri politici italo-americani? Non ho visto una risposta da parte di nessuno alla assurda idea della consigliere comunale Melissa Mark Viverito. Se oggi rimaniamo in silenzio, domani vorranno abbattere le statue di Colombo, poi chiederanno di abbattere le statue dei Santi nei parchi e davanti alle chiese".

 Panico nel 1986 chiese al comune di New Haven di ribattezzare il parco Wooster Green in Columbus Green dove sorge una  statua di Cristoforo Colombo.

In realta' la decisione di abbattere le statue di Colombo, simbolo di italianita', procura una grande ferita nel cuore della comunita' italo americana presente negli Usa e potrebbe configurarsi come attacco agli immigrati e in particolare agli italo-americani.

Infatti, la statua creata dallo scultore italiano Gaetano Russo fu eretta in occasione della ricorrenza del 400esimo anniversario della scoperta dell'America, pagata con i fondi raccolti a seguito di una campagna lanciata dal quotidiano "Il Progresso Italo Americano di cui lo stesso Panico e' stato corrispondente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, nuovo decesso al Frangipane: muore 64enne

  • Cronaca

    Shock a Quadrelle, suicida il 25enne Saverio Fiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento