Nusco e Calitri: proclamato stato di agitazione nei centri Aias

Ne danno notizia Ugl Sanità, Fp Cgil e Uil Fpl

Proclamato lo stato di agitazione sindacale di tutto il personale Aias di Nusco e Calitri. Ne danno notizia Ugl Sanità, Fp Cgil e Uil Fpl. Mancato rispetto dell’accordo sottoscritto in Prefettura che prevedeva il pagamento di 4 mensilità a tutto il personale, ricordando che le competenze arretrate ormai ammontano a circa 12 mensilità, incertezze sul futuro lavorativo. “Pertanto – si legge nella nota dei sindacati – si chiede di attivare la procedura in oggetto, riservandosi di comunicare eventuali giornate di sciopero“.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La comunicazione è stata inviata tra gli altri a Prefetto, Asl e commissari Aias. Una decisione in rappresentanza di decine di persone che operano nei due centri altirpini. Centri che a loro volta si occupano di assistere centinaia di utenti con difficoltà motorie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino in lutto, è scomparso Vincenzo detto "Blues"

  • Migliore Panettone d'Italia, due pasticcerie irpine alla finalissima

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè: titolare positivo in ospedale

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Claudio Rosa, Capo Ufficio Comando Del Provinciale dei Carabinieri di Avellino, promosso Tenente Colonnello

  • Vino e architettura, in Irpinia una delle cantine più belle d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento