Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Stalking a Mirabella Eclano, il 50enne torna in libertà

L'uomo è accusato di atti persecutori ai danni della moglie e della figlia

Rimessione in libertà per il cinquantenne di origini albanesi di Mirabella Eclano che dal 27 aprile era ristretto agli arresti domiciliari perché indagato di atti persecutori ai danni della moglie e della figlia. Il Gip del Tribunale di Benevento Dott.ssa Gelsomina Palmieri ha accolto le richieste della difesa, Avv. Alfredo Lo Pilato del foro di Benevento, che dopo aver raccolto vari elementi a discarico che saranno utili al processo che avrà inizio il 4 ottobre con la già fissata udienza preliminare ha avanzato istanza di sostituzione della misura cautelare ritenuta ingiustamente afflittiva.

Permane soltanto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

L’attuale difesa che è subentrata a vicenda giudiziaria già in corso ritiene ci siano notevoli falle in tutto il castello accusatorio che ne minerebbe sostanzialmente la fondatezza. Ad oggi quindi tali elementi sono stati sufficienti ad attenuare notevolmente il quadro della gravità indiziaria con conseguente ridimensionamento delle esigenze cautelari. Da oggi sull’uomo, nonostante il riesame avesse confermato la fondatezza della ordinanza applicativa della misura particolarmente afflittiva degli arresti domiciliari, grava esclusivamente un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte a settimana in orario pomeridiano.

Il 27 aprile scorso l'arresto da parte dei carabinieri

Il fatto è avvenuto il 27 aprile scorso; quando i Carabinieri della Stazione di Mirabella Eclano hanno tratto in arresto il 50enne di origini albanesi, ritenuto responsabile di “Atti persecutori”. L'uomo, noncurante della misura già disposta dalla Procura di Benevento di “Allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese”, si è recato presso l’abitazione dove vivono la moglie e la figlia, minacciandole ed aggredendole verbalmente.

A seguito di segnalazione al 112, i Carabinieri, già impegnati in quell’area nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino e finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità, sono subito intervenuti presso l’abitazione segnalata, bloccando l’uomo in flagranza. Condotto in Caserma, per il 50enne è scattato l’arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sannita, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking a Mirabella Eclano, il 50enne torna in libertà

AvellinoToday è in caricamento