rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Spacciava in casa: la vendita finisce perché arriva la polizia

Avuta contezza dell'attività illegale che il giovane aveva avviato, gli operatori di polizia si portavano presso l'abitazione dello stesso per procedere a perquisizione domiciliare che sortiva esito positivo in quanto, all'interno di un cassetto di un comodino si rinvenivano due buste in cellophane contenenti sostanza del tipo marijuana per un peso complessivo di grammi 14

Un giovane di 25 anni, di Avellino, incensurato, è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. Il giovane è stato identificato a seguito di un’attività investigativa che ha consentito di accertare che lo stesso, presso la propria abitazione aveva posto in essere una fiorente attività di spaccio.  

Infatti, avuta contezza dell’attività illegale che il giovane aveva avviato, gli operatori di polizia si portavano presso l’abitazione dello stesso per procedere a perquisizione domiciliare che sortiva esito positivo in quanto, all’interno di un cassetto di un comodino si rinvenivano due buste in cellophane contenenti sostanza del tipo marijuana per un peso complessivo di grammi 14.  

Nella circostanza si rinvenivano un bilancino di precisione, due piccoli coltelli per il taglio della sostanza psicotropa, bustine in cellophane per il confezionamento delle singoli dosi nonché un taccuino nel quale erano annotati doversi nominativi acquirenti con il quantitativo di droga richiesto. Al termine della perquisizione e degli accertamenti di rito il 25enne è stato deferito in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava in casa: la vendita finisce perché arriva la polizia

AvellinoToday è in caricamento