Smaltimento illecito di rifiuti tramite combustione, due denunce

I Carabinieri della Stazione di Zungoli hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due persone ritenute responsabili di Combustione illecita di rifiuti

I Carabinieri della Stazione di Zungoli hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due persone ritenute responsabili di Combustione illecita di rifiuti. Permane costante l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per l’accertamento di reati connessi alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica. Nell’ambito di tali attività, i militari della Compagnia di Ariano Irpino hanno effettuato mirati controlli al fine di contrastare l’illecito smaltimento di rifiuti e sostanze inquinanti. In particolare, a Villanova del Battista, la pattuglia della locale Stazione (già impegnata in quell’area nell’ambito della capillare attività di controllo del territorio che il Comando Provinciale di Avellino quotidianamente dispone al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità) prontamente interveniva avendo notato del fumo nerastro e maleodorante proveniente da un fondo privato. Giunti sul posto accertavano che la coltre di fumo nero era prodotta dall’incendio di sterpaglie e vecchipneumatici ivi accatastati per cui si riteneva necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Alla luce delle evidenze emerse, scattava nei confronti di due persone il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento. L’area interessata è stata sottoposta a sequestro.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Schianto terribile, un morto e un ferito grave

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Matrimonio "falso" in Irpinia: lo sposo non è ancora divorziato

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

Torna su
AvellinoToday è in caricamento