Servizio di nutrizione artificiale domiciliare (NAD): raggiunti 700 pazienti al giorno

Tra questi anche anche 10 bambini affetti da malattie rare

Si comunica che, ad oggi, il trattamento della NAD (Nutrizione Artificiale Domiciliare) ha raggiunto il numero di 700 pazienti giornalieri (prevalentemente con patologie neurologiche od oncologiche). Il servizio, gestito dal Centro NAD presso il P.O. “Criscuoli” di Sant’Angelo dei Lombardi, fornisce, presso il domicilio di ciascun paziente, tutto quanto necessario all’attuazione del trattamento di nutrizione artificiale (miscele nutrizionali, enterali e/o parenterali, presidi, materiale ancillare e attrezzature), oltre all’assistenza e al monitoraggio della terapia nutrizionale, inserita nei percorsi terapeutici previsti dai LEA (livelli essenziali assistenziali) e a tutti gli effetti un trattamento “salva vita”. Tra i pazienti assistiti anche 10 bambini affetti da patologie rare, in cura presso l’Ospedale Santobono di Napoli e il Bambin Gesù di Roma,; alcuni di pochissimi mesi di vita il cui trattamento NAD è considerato a tutti gli effetti salvavita.

A tutti i pazienti è garantito, non solo l’approvvigionamento a domicilio delle miscele nutrizionali ma anche un supporto costante di consulenti medici e dietisti e di assistenza infermieristica in collaborazione con il personale dell’ADI e il ritiro del materiale usato come raccolta rifiuti speciali direttamente a casa del paziente.

L’Azienda Sanitaria Locale, pur nell’emergenza sanitaria COVID19, garantisce ai pazienti tutte le terapie necessarie, in primis quelle considerate “salva vita”; in particolare, nel caso del Servizio NAD, risulta un incremento del numero di prestazioni erogate e di pazienti, che in considerazione della particolare fragilità, vengono seguiti a domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento