Maxi sequestro di marijuana: avrebbe portato un guadagno di 500mila euro

I militari hanno individuato un tunnel artificiale ricavato tra il sottobosco e una piccola radura

La Guardia di Finanza di Avellino ha sequestrato 60 kg di piante di marijuana essiccate. Le Fiamme Gialle hanno rinvenuto, in una zona boschiva del Comune di Calitri, un’area adibita a stoccaggio ed essiccatura di piante di cannabis, occultata tra la vegetazione.

I militari, dopo aver notato una massiccia presenza di paletti di legno, lembi di tessuto e coperture di plastica ai bordi di una strada sterrata interna, hanno individuato un tunnel artificiale ricavato tra il sottobosco e una piccola radura dove era stata eretta una struttura, costituita da tende impermeabili e pali di legno. Al suo interno erano presenti 432 piante di canapa. Sarebbero state prodotte 50.000 dosi di “fumo”, che una volta immesse sul mercato avrebbero garantito guadagni nell’ordine dei 500.000 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino è in lutto: Tina si è spenta dopo una lunga malattia

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Bimbo nato morto alla clinica Malzoni, effettuata l'autopsia

  • "Partenio 2.0": le intercettazioni tra Damiano Genovese e il padre

Torna su
AvellinoToday è in caricamento