menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Royalties non corrisposte, il Comune di Avellino fa causa alla Sidigas

L'amministrazione rivendica gli oltre 500.000 euro non saldati dalla società fornitrice di gas

Comune di Avellino vs Sidigas: la sfida si gioca in tribunale. L'ente di Piazza del Popolo ha, infatti, deciso di intentare causa contro l'azienda fornitrice di gas in Irpinia, a causa del mancato pagamento, da parte della società stessa all'amministrazione comunale, di un'ingente somma di royalties per il metano.

Quote mai versate dalla società fornitrice di gas, ecco quanto spetta al Comune di Avellino

Ammontano a circa 504.000 euro le royalties che la Sidigas SpA avrebbe dovuto saldare al Comune di Avellino, secondo quanto stabilito dal contratto stipulato tra le due parti nel lontano febbraio del 1982.

Stando a quanto riportato dall'edizione odierna de "Il Mattino", la Sidigas, oltre a garantire la fornitura di gas metano su tutto il territorio comunale del capoluogo irpino, avrebbe dovuto versare delle quote commisurate al 2%, nel primo biennio 1986-87, al 2,25% nel secondo biennio 1988-89, al 2,50% nel terzo biennio 1990-91 e, infine, al 3%, a partire dal 1992 in poi. Quote che, di fatto, non sono mai state versate dall'azienda e che i dirigenti al settore Finanze di Piazza del Popolo avrebbero iniziato a rivendicare già dal 2001.

E poi, lo scorso 14 novembre, la goccia che ha fatto traboccare il vaso: il Comune di Avellino avrebbe chiesto a Sidigas SpA il pagamento di tutte le royalties spettanti all'ente, fino al 2017, per un importo di 497.177,57 euro complessivi: cifra che, nel frattempo, è destinata a salire ulteriormente, considerando anche le restanti annualità che andranno ad aggiungersi. Anche in questo caso, l'amministrazione comunale non avrebbe ricevuto risposta dalla società fornitrice di gas, decidendo dunque, di adire per vie legali.

Royalties e non solo: nel mirino anche le rate del project financing per il PalaDelMauro

Ma le quote non corrisposte per il metano non saranno l'unico motivo del contenzioso tra le due parti. Con molta probabilità, infatti, il Comune cercherà di ottenere anche i soldi che la Sidigas, detentrice del pacchetto azionario della Scandone Avellino, avrebbe dovuto versare al Credito Sportivo per il project financing adottato ai fini del restyling del PalaDelMauro.

La sfida tra Comune di Avellino e Sidigas è destinata, dunque, a proseguire tra i banchi del tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento