Cronaca

Entrò in cabina elettorale con la fotocamera accesa: assolto

Il Tribunale di Avellino ha accolto la tesi difensiva degli avvocati e ha assolto Angelo Finelli

Angelo Finelli, di Rotondi, è stato assolto. L’uomo è stato chiamato in giudizio dinanzi al Tribunale di Avellino per essere entrato in una cabina elettorale con uno smartphone con fotocamera attiva e in grado di fotografare e registrare immagini durante le consultazioni elettorali del 2013 per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale di Rotondi.

Al termine dell’istruttoria, il PM ha chiesto la condanna a quattro mesi di reclusione e 400 euro di ammenda. I difensori di Angelo  Finelli, Filomena Girardi e Caterina Lengua, hanno chiesto l’assoluzione con formula piena. Il Tribunale di Avellino ha accolto la tesi difensiva degli avvocati e ha assolto l’imputato dal reato ascrittogli perché il fatto non sussiste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrò in cabina elettorale con la fotocamera accesa: assolto

AvellinoToday è in caricamento