Processo Isochimica, la Procura contesta la morte di altri cinque operai

Non accenna ad aggravarsi la posizione degli imputati nel processo

Non accenna ad aggravarsi la posizione degli imputati nel processo per l’ex Isochimica. Come vi abbiamo comunicato nella giornata di ieri, il procuratore Cantelmo ha chiesto e ottenuto dal Tribunale la modifica del capo di imputazione per rendere giustizia ai 5 operai che non potranno accedere alla fase finale del processo, coloro che, parte lesa, sono deceduti nel corso di questi anni.  

Cambierà il capo di imputazione 

Il capo d’imputazione, in questo senso, è destinato a mutare per i collaboratori di Elio Graziano, Vincenzo Izzo e Pasquale De Luca; oltre che per i quattro funzionari di Ferrovie dello Stato Aldo Serio, Giovanni Notarangelo, Mauro Finocchi e Silvano Caroti.  

Nella mattinata di ieri, nell’aula bunker di Poggioreale, il collegio presieduto dal giudice Sonia Matarazzo ha accolto la richiesta dei pm e rinviato l’udienza al prossimo 28 giugno.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie di Avellino, ecco la "Top Ten" di novembre 2019

  • Il mercato bisettimanale di Avellino trasloca

  • Nuovo Clan Partenio, altri 16 indagati: fiume di droga sulla rotta Irpinia-Balcani

  • Medico muore durante il servizio notturno

  • Si sente male dal parrucchiere: donna trasportata d'urgenza in ospedale

  • Nuovo Clan Partenio, chiuse le indagini su Damiano Genovese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento