rotate-mobile
Cronaca Prata di Principato Ultra

Picchiarono e sequestrarono motociclisti rumorosi, prosciolti in appello

I fatti risalgono al 2016, adesso è giunta la sentenza della Corte d'Appello

Nel luglio del 2016, a Prata Principato Ultra, i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, ed in particolare quelli della Stazione di Pratola Serra, identificarono e denunciarono Pasquale Antonio Campanile e Francesco D'Argenzio, due persone ritenute responsabili di sequestro di persona, minacce e percosse nei confronti di due giovani del luogo.All'epoca, si apprese che i fatti erano riconducibili al rumore provocato da una motocicletta sulla quale le vittime transitarono più volte davanti l'esercizio commerciale.

Nello specifico gli aggressori costrinsero i malcapitati a salire a bordo dell'autovettura in loro possesso e, qui, furono percossi e minacciati. Una violenza che fece scaturire il loro deferimento anche per sequestro di persona. Per quel reato, i due imputati furono condannati nel 2018 ma, adesso, l'Avv. Danilo lacobacci, difensore di fiducia dei due, ha chiesto e ottenuto sentenza di proscioglimento dinanzi la Corte d'Appello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiarono e sequestrarono motociclisti rumorosi, prosciolti in appello

AvellinoToday è in caricamento