rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Pratola Serra

Pannelli fotovoltaici abusivi sulla sede comunale di Pratola Serra, chiesta la proroga delle indagini

Occorrerà concludere gli accertamenti e stabilire se i sospetti su sette persone siano fondati e, in tal caso, se lo siano per tutti

Si continuerà a indagare sull’installazione dei pannelli fotovoltaici sulla copertura dell'edificio adibito a sede comunale di Pratola Serra. La Procura ha chiesto una proroga per concludere gli accertamenti e stabilire se i sospetti su sette persone (tra cui spicca l’ex sindaco Antonio Aufiero) siano fondati e, in tal caso, se lo siano per tutti.

I fatti risalgono al 2021

Con nota acquisita al protocollo dell’Ente in data 24 giugno 2021 la Soprintendenza di Avellino -  con la seguente motivazione: “...l’edificio di cui in oggetto è di proprietà pubblica ed è stato realizzato da più di settanta anni, è tutelato fino a quando non viene effettuata la verifica di interesse culturale, ed esprimeva parere negativo all’esecuzione di eliminazione totale dell’intonaco dei prospetti dell’edificio ed all’apposizione di ulteriori pannelli fotovoltaici sul manto di copertura e invita inoltre l’Ente in indirizzo di verificare la legittimità dei pannelli fotovoltaici già presenti e, nel caso di assenza delle prescritte autorizzazioni, di disporre la rimozione degli stessi”.

Successivamente, dalla verifica degli atti di ufficio, emergeva che con Delibera di G.C. n. 123/2013 era stato approvato il Progetto Definitivo dei “Lavori di realizzazione d'impianti per la produzione di energia rinnovabile e per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico degli edifici del Comune di Pratola Serra”, tra i cui interventi era prevista l’istallazione dei pannelli fotovoltaici dell’edificio in via Picardo sede degli Uffici Comunali; che veniva riscontrata la mancata acquisizione del parere preventivo; che a seguito di affidamento, i pannelli venivano montati sull’edificio comunale senza alcuna autorizzazione. A seguito dell’installazione dell’impianto fotovoltaico è mancato, inoltre, lo svolgimento delle pratiche amministrative per la connessione ENEL, lo svolgimento delle pratiche al GSE per la convenzione di ritiro dell’energia immessa in rete, attraverso lo “Scambio sul Posto” o il “Ritiro Dedicato” (RID), e/o altra forma di risparmio economico per l’Ente.  

Dopo aver ricevuto il parere negativo da parte della Soprintendenza e l’invito a “verificare la legittimità dei pannelli fotovoltaici già presenti e, nel caso di assenza delle prescritte autorizzazioni, di disporre la rimozione”, la Commissione straordinaria assunta con i poteri della Giunta Comunale annunciò immediatamente il ricorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pannelli fotovoltaici abusivi sulla sede comunale di Pratola Serra, chiesta la proroga delle indagini

AvellinoToday è in caricamento