Ospedale Frangipane, Maraia (M5S): "Troppe incongruenze nella gestione sanitaria"

La nota del parlamentare: "Troppe incongruenze stanno accompagnando le scelte operate dall’ASL di Avellino nella riorganizzazione dell’Ospedale 'Sant’Ottone Frangipane' di Ariano Irpino"

Attraverso una nota inviata agli organi di stampa, il deputato del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia ha sollevato la questione dell'Ospedale Frangipane di Ariano Irpino dove, negli ultimi giorni, si sono verificate alcune criticità gravi nella gestione e nella riorganizzazione sanitaria del Presidio Ospedaliero del Tricolle.

"Troppe incongruenze stanno accompagnando le scelte operate dall’ASL di Avellino nella riorganizzazione dell’Ospedale 'Sant’Ottone Frangipane' di Ariano Irpino. Scelte che stanno palesando improvvisazione e mancanza di trasparenza negli intenti. La stessa ASL, in data 19 ottobre 2020, ha comunicato che, su disposizione dell'Unità di Crisi Regionale, sono sospese le attività ambulatoriali e i ricoveri programmati presso i Presidi Ospedalieri di Ariano Irpino e Sant'Angelo dei Lombardi, fatti salvi i ricoveri con carattere di urgenza “non differibili” e quelli per pazienti oncologici, medici e chirurgici. Resta, invece, garantita l'attività ambulatoriale nei Distretti Sanitari dell'ASL di Avellino. Inoltre, sappiamo che, in data 15.10.2020, l'Unità di Crisi Regionale ha disposto, nei Presidi Ospedalieri dell'ASL di Avellino, l'attivazione di n. 58 posti letto Covid suddivisi: 13 posti per la Terapia Intensiva, 15 posti per la Sub-Intensiva, 30 posti per la Degenza. Sulla scorta di quanto affermato dall’ASL, dallo scorso 19 ottobre sono attivi 7 posti di Terapia Intensiva presso il P.O. di Ariano Irpino mentre dal primo novembre sarà aperta la nuova Area Covid, con ulteriori 7 posti di Terapia Intensiva, n. 10 posti di Sub Intensiva e n. 16 di Medicina COVID (Degenza). L'Azienda Sanitaria Locale, inoltre, ha dichiarato di aver avviato presso il P.O. di Ariano Irpino la riconversione del reparto di Medicina Interna per n. 12 posti letto. Infine, l’ASL di Avellino ha comunicato che presso il P.O. “Criscuoli” di Sant'Angelo dei Lombardi, a partire dal 23 ottobre, sarebbero stati attivati n. 6 posti di Terapia Sub Intensiva. Ebbene, tutti questi dati sembrano non collimare proprio con quanto disposto dall’Unità di Crisi Regionale. Infatti, sulla base di quanto comunicato dall’ASL di Avellino, riscontriamo, dunque, che al Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi sono attivati 6 posti tutti in Sub Intensiva; al Frangipane di Ariano Irpino i 7 posti letto già attivi in Terapia Intensiva andrebbero a sommarsi ai 7 posti letto previsti per la nuova Area Covid in apertura il 1 novembre, per un totale di 14 posti, e non 13, destinati alla Terapia Intensiva. In merito alla terapia Sub Intensiva, i 10 posti di Ariano sommati ai 6 di Sant’Angelo diventano 16 e non 15 (come disposto, appunto, dall’Unità di Crisi Regionale)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Coronavirus, l'indice Rt di Avellino è quasi il doppio di quello di Napoli

  • Stazione Hirpinia, gara per l'ultimo lotto: 330 nuovi posti per 34 km di linea

  • Zona rossa, la spesa in un altro comune è possibile se più economica: il chiarimento

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento