menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Seriate, Tizzani è sicuro: "Arrestarmi? Io non ho fatto nulla"

L'ex ferroviere, nel corso della trasmissione Quarto Grado, andata in onda ieri sera su Rete Quattro, ha continuato a professarsi innocente

Si continua a indagare sull’omicidio di Gianna Del Gaudio, la prof avellinese che, la notte tra il 26 e il 27 agosto scorso, è stata brutalmente sgozzata nella sua villetta di Seriate. L’unico indagato per l’omicidio della donna, ancora, rimane Antonio Tizzani. L’ex ferroviere, nel corso della trasmissione Quarto Grado, andata in onda ieri sera su Rete Quattro, ha continuato a professarsi innocente. Tizzani ha parlato della evidente presenza di lividi sulla gamba di Gianna. Un danno emerso dall'esame autoptico. Le sue parole sono state le seguenti:

"Gianna aveva le vene varicose, ne aveva sempre". Tizzani, infine, si è mostrato sereno rispetto alla sua posizione all’interno delle indagini: "Se ho messo in conto un arresto? Non c'è motivo, io non ho fatto niente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento