rotate-mobile
Cronaca

Omicidio Gioia, ultima perizia psichiatrica per Giovanni ed Elena

Il professore Sciaudone dovrebbe consegnare la sua relazione subito dopo le vacanze natalizie

Stamattina ha avuto luogo l'ultima perizia psichiatrica per i due imputati: Elena Gioia, la figlia del 53enne ucciso a coltellate nella sua abitazione e l’ex fidanzato di Elena, Giovanni Limata. 

Presenti i consulenti, il dottore Giuseppe Sciaudone nominato dal tribunale di Avellino, il consulente Paolino Cantalupo nominato dall’avvocato Brigida Cesta, difensore dei fratelli della vittima, costituitisi parte civile e Stefano  Ferraguti, medico e professore di psicopatia forense nominato dall’avvocato Francesca Sartori, difensore della moglie Liana Ferraioli e dell’altra figlia Francesca Gioia della vittima, costituite parte civile contro Giovanni Limata.

L'incontro è avvenuto tutto regolarmente. Prima è stata ascoltata Elena Gioia e poi Giovanni Limata. Entrambi i ragazzi hanno mostrato grande collaborazione, soprattutto Giovanni. Quest'ultimo ha raccontato ancora una volta la sera dell'omicidio di Aldo Gioia, soffermandosi - ovviamente - sulle sensazioni scaturite dall'atto delittuoso.

La prossima udienza del processo, adesso, è attesa per il 25 gennaio 2023. In quell'occasione si analizzeranno gli esiti l'esame del perito e dei consulenti di parte. 

La dinamica del delitto di Aldo Gioia 

Aldo Gioia è stato assassinato la sera di venerdì 23 aprile 2021 da Giovanni Limata, 23 anni di Cervinara, entrato in casa della vittima grazie alla complicità della figlia 18enne, Elena Gioia, sua fidanzata all'epoca del delitto. Le urla di Gioia, colpito mentre dormiva, avevano richiamato l'attenzione della moglie e dell'altra figlia e l'aggressore era scappato. Poco dopo era rincasata Elena, che aveva chiamato i soccorsi: alle Forze dell'Ordine aveva parlato di un'irruzione da parte di ladri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Gioia, ultima perizia psichiatrica per Giovanni ed Elena

AvellinoToday è in caricamento