Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Nuova ondata di profughi in arrivo, il Prefetto: "Non ci sono più strutture"

Domani arriveranno nella provincia altri 50 profughi, la situazione è sempre più tesa. I sindacati chiedono un tavolo a Sessa

In arrivo altri 50 immigrati nella provincia di Avellino. La continua affluenza di profughi è ormai un problema sotto gli occhi di tutti, anche il Prefetto Carlo Sessa, ai microfoni di Telenostra ha ribadito la necessità di individuare delle strutture.

"Oggi il problema sono 25 immigrati che grazie alla solidarietà del sindaco di Contrada saranno ospitati in una struttura di sua proprietà, domani il problema saranno 50 nuovi arrivi. Questa situazione ci mette in difficoltà perchè non so più dove trovare le strutture per accoglierli".

Gli sbarchi purtroppo non si fermeranno per il momento, un dato allarmante che aumenta la preoccupazione in città. Nel frattempo i sindacati hanno chiesto la convocazione di un tavolo per affrontare gli episodi di tensione che si stanno verificando nei centri di accoglienza. "Il tavolo sarà convocato entro giovedì prossimo - risponde Sessa - però mi aspetto dai sindacati un apporto positivo altrimenti possiamo convocare qualsiasi tavolo ma non servirà a niente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ondata di profughi in arrivo, il Prefetto: "Non ci sono più strutture"

AvellinoToday è in caricamento