menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È morto Mario Santangelo, per due volte assessore alla Sanità

Il chirurgo era originario dell'Irpinia, aveva 86 anni ed è stato l'autore del primo trapianto di rene al Sud

Si è spento Mario Santangelo, chirurgo e due volte assessore alla Sanità della Regione Campania con Antonio Bassolino. L'86enne, autore del primo trapianto di rene al Sud, nel lontano 1977, è stato direttore di dipartimento universitario e direttore generale del Pascale. 

È stato l'ex governatore ad annunciarne la morte su Facebook dove ha scritto un messaggio commosso.

"La scomparsa di Mario Santangelo è per me un dolore enorme, una ferita terribile. Mario è stato un grande chirurgo, un uomo appassionato di politica, una bellissima e dolce persona. Lo piango come un fratello più grande: un bacio, e un abbraccio a tutti i familiari".

Il medico era originario dell'Irpinia, con la sua professionalità e intelligenza aveva formato decine di giovani chirurghi dopo essere stato primo allievo per 20 anni del professor Giuseppe Zannini.

Santangelo si è spento in una stanza al quinto pianto nell'edificio numero 5 dove era stato ricoverato, la clinica chirurgica della Federico II dove per 20 anni è stato ordinario anche dei trapianti d'organo.

Il cordoglio di De Luca

Anche il presidente De Luca lo ha ricordato in un messaggio sui social. 

"Esprimo il mio cordoglio per la scomparsa di una delle figure eminenti del mondo professionale e del mondo medico. Non si può non ricordare l'impegno civile di Mario Santangelo, la sua presenza nelle istituzioni anche regionali, il suo grande contributo nel legare la competenza al lavoro istituzionale. Non si può non ricordarne anche il tratto umano di grande generosità e disponibilità. Cordoglio e vicinanza alla famiglia Santangelo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento