Truffa online a Montella: prendevano i soldi e sparivano

Denunciate otto persone, tra cui tre napoletani, tre foggiani, un romano e un milanese, tutti pregiudicati

I Carabinieri della Compagnia di Montella hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria otto persone, tra cui tre napoletani, tre foggiani, un romano e un milanese, tutti pregiudicati. La banda era dedita alle truffe e, stavolta, a cadere nella loro trappola, sono stati alcuni acquirenti che, in cerca di buoni affari, hanno acquistato alcuni articoli posti in vendita su noti siti di annunci online.

Un televisore lcd da 55 pollici, un sofisticato controller da deejay per mixare musica, due I-Pad, due smartphone ed anche una pedana di pellets, tutta la merce messa in vendita come “specchietto per le allodole”. Alcuni dei truffati avevano cercato maggiori certezze contattando i venditori prima via mail e poi telefonicamente e richiedendo altre fotografie e chiarimenti. Quindi, fiduciosi, effettuavano il pagamento mediante ricariche di carte prepagate per un importo complessivo di oltre 3.500 euro. Incassati i compensi pattuiti i fittizi venditori omettevano la consegna dei prodotti acquistati e si rendevano irreperibili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino è in lutto: Tina si è spenta dopo una lunga malattia

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Bimbo nato morto alla clinica Malzoni, effettuata l'autopsia

  • "Partenio 2.0": le intercettazioni tra Damiano Genovese e il padre

Torna su
AvellinoToday è in caricamento