rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Monteforte Irpino

Pannelli fotovoltaici a Monteforte: nessun reato commesso dagli amministratori nel 2014

Dopo 5 anni l’ufficio del giudice per le indagini preliminari ha disposto il decreto di archiviazione

Pannelli fotovoltaici a Monteforte il caso nel  2014 fece molto rumore. I rappresentanti del centrosinistra, in un infuocato consiglio comunale, sollevarono delle perplessità circa il comportamento del primo cittadino di allora Antonio De Stefano, del vice Vincenzo De Falco e del responsabile del settore tecnico Martino Pascale. Furono anche affissi dei manifesti dal locale circolo del Partito Democratico. Dopo 5 anni l’ufficio del giudice per le indagini preliminari ha disposto il decreto di archiviazione per i due amministratori e per il tecnico ritenendo che c’è infondatezza della notizia di reato. Il giudice per le indagini preliminari Marcello Rotondi ha motivato: “che gli accertamenti escludono una responsabilità penale, stante per la mancata sussistenza degli elementi costituitivi del delitto in questione”. Il giudice scrive ancora che “gli amministratori Antonio De Stefano e Vincenzo De Falco  hanno dimostrato la correttezza del loro operato in riferimento ai fatti contestati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pannelli fotovoltaici a Monteforte: nessun reato commesso dagli amministratori nel 2014

AvellinoToday è in caricamento