rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Minacce al giudice Cassano, chiuse le indagini

L’indagato ha reso interrogatorio precisando di non aver mai voluto minacciare un giudice

“Lo sparo in testa”. Queste sono state le parole pronunciate dal carcere e indirizzate al GIP del Tribunale di Avellino, Paolo Cassano. La procura di Roma ha chiuso le indagini su questo episodio che vede protagonista Kevin De Vito, attualmente agli arresti domiciliari. L’indagato ha reso interrogatorio precisando di non aver mai voluto minacciare un giudice; lo stesso, infine, avrebbe ribadito le sue scuse al magistrato, tra l’altro già affidate ai suoi legali, i penalisti Gaetano Aufiero e Gerardo Santamaria. I difensori, adesso, attendono il rinvio a giudizio o l’archiviazione per Kevin De Vito, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari per i reati di tentata estorsione e sequestro di persona nei confronti di una coppia di tossicodipendenti di Rione Ferrovia che presentò denuncia contro i loro aguzzini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al giudice Cassano, chiuse le indagini

AvellinoToday è in caricamento