rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Sperone

Mancata manutenzione del cavalcavia di Sperone, i dirigenti di Autostrade rinviati a giudizio

Tanti i danni scaturiti sia per i coltivatori che per l’azienda Euronut, isolata per tutti questi anni perchè il cavalcavia rappresentava l’unico punto di accesso alle aree

Presso il Tribunale di Avellino si torna a parlare del caso del cavalcavia autostradale a Sperone. Sotto sequestro per quattro anni, poi dissequestrato senza grandi lavori di manutenzione, se non una tinteggiatura della struttura e una nuova regolamentazione riguardante il carico massimo carrabile. Tanti i danni scaturiti sia per i coltivatori che per l’azienda Euronut, isolata per tutti questi anni perchè il cavalcavia rappresentava l’unico punto di accesso alle aree. I due direttori di Autostrade Spa - Costantino Ivoi (direttore del VI tronco Cassino) e Luca Frassica (responsabile alla conservazione e vigilanza per il IV tronco), accusati di omissione in atti di ufficio sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Cassino. Il processo inizierà a febbraio prossimo.

Per il reato di omissioni di lavori in edificio che minacciano rovina, è stata accettata la richiesta di oblazione, i due pagheranno circa mille euro di sanzione. Ammessi alle costituzioni di parte civile le associazioni dei coltivatori e agricoltori rappresentati dall’avvocato Almerigo Pantalone. Citati, come persone offese, il comune di Sperone difeso dall’avvocato Michela Pelosi, il Comune di Avella difeso dall’avvocato Dina Cavalli e la società Euronut Spa rappresentata dall’avvocato Attilio Soriano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata manutenzione del cavalcavia di Sperone, i dirigenti di Autostrade rinviati a giudizio

AvellinoToday è in caricamento