menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Luca Abete, professore ad honorem: all'Università di Parma la consegna del titolo

A conferirlo il Magnifico Rettore dell'Università di Parma Loris Borghi

Luca Abete riceverà il titolo di Professore ad Honorem in Linguaggio del Giornalismo. A conferirlo il Magnifico Rettore dell’Università di Parma Loris Borghi durante la tappa universitaria del 9 marzo, che rientra nel tour motivazionale #NonCiFermaNessuno, giunto alla sua terza edizione con l’obiettivo di formare, appassionare, stimolare e aggregare, attorno a un sentimento positivo, tutti gli studenti italiani che incontra.

La cerimonia prenderà il via con l’introduzione del Rettore, che leggerà anche la motivazione del conferimento del titolo. Poi la consegna della pergamena di “professore ad honorem”, appositamente realizzata per l’evento dall’artista Giorgio Tentolini. Infine Luca Abete terrà la sua lezione magistrale.

L’attesissima carovana #NonCiFermaNessuno  riparte da Milano il 1 marzo presso l’Università degli Studi Bicocca dove alle ore 11.00 presso l’Aula Martini Edificio U6-4, primo piano interrato, Piazza dell’Ateneo Nuovo, 1 si prepara ad incontrare tanti giovani da motivare al grido di Non Ci Ferma Nessuno! Luca Abete nelle vesti di motivatore, dal 2014 ha raccolto intorno a sé ben 70mila studenti con più di 35 tappe, 300 ore di eventi e 100 ore di lezione in aula dando vita a una community online di 17mila studenti. Il tema della terza edizione, Ricerca la fortuna che è in te, vuole ricordare ancora una volta ai giovani l’importanza di non scoraggiarsi davanti alle difficoltà della vita, ma a prendere piuttosto gli insuccessi come una occasione per migliorarsi e crescere.

Un nuovo concetto di fortuna che si costruisce a partire dalle proprie forze. «Ognuno di noi ha dei progetti e mentre li realizza ognuno di noi può cadere, ma bisogna realizzare che nel momento in cui cadi non sei sfortunato, stai soltanto compiendo un percorso. Il tuo percorso può avere una strada in discesa o una in salita, qualche volta la strada può essere costellata da trabocchetti, ma non dobbiamo abbatterci se inciampiamo durante il percorso. Nella vita non vince chi impara a correre più veloce, ma chi capisce che nella corsa verso il traguardo dalle cadute ci si può rialzare più forti e che pian pian, caduta dopo caduta, ci si trasforma in vincitori» spiega Luca «per questo la fortuna non è un fattore casuale ma piuttosto ciò che siamo capaci di costruire per noi stessi».  

Il 2 marzo la carovana farà tappa a Varese presso l’Università dell’Insubria. Il 15 marzo poi a Lecce presso l’Università del Salento, il 30 marzo a Cassino all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, il 4 aprile all’Università di Palermo, il 5 aprile all’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, il 10 aprile all’Università Federico II di Napoli, il 4 maggio all’Università degli Studi Gabriele d’Annunzio di Pescara e chiuderà il tour 2017 il 5 maggio all’Università La Sapienza di Roma. Previsti anche due incontri dedicati alle scuole superiori: l’8 marzo a Lugo di Romagna e il 16 marzo a Francavilla Fontana in Puglia si terranno alla presenza di studenti di vari comuni gli School Days di #NonCiFermaNessuno.

Dopo la consegna lo scorso anno al Banco Alimentare di 25.000 pacchi di pasta, continua l’impegno charity del progetto e grazie alla partnership con Penny Market sarà possibile donare riso ai più bisognosi iscrivendosi al sito www.noncifermanessuno.net: «La community del sorriso quest’anno donerà riso!», dichiara Luca.

Tra le novità del tour 2017 figura l’attenzione al mondo green con il contributo del COMIECO, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, che illustrerà ai giovani partecipanti la cultura del riciclo di carta e cartone, e di Dichepalstica6 progetto orientato a promuovere i ricicli virtuosi degli imballaggi di plastica e bioplastica realizzato da Conai, Corepla, Assobioplastiche e Cic. Prevista in primavera una Selfie-Maratona a Firenze in collaborazione con la UISP e un contest radiofonico dedicato agli studenti gestito dall’Associazione RadUni.

«Ascoltare i giovani è un fattore imprescindibile» sostiene Luca Abete, che per dimostralo ha affiancato al tour una ricerca sociologica condotta dal Centro di Ricerca e Servizi ImpreSapiens de La Sapienza Università di Roma raccogliendo nelle scorse edizioni circa 150mila risposte dagli studenti: dopo aver indagato il mondo del lavoro e il sociale, l’attenzione si sposterà verso un altro tema caro ai giovani del 2017, la Comunicazione. Media partner ufficiale dell’evento è Radio 101, mentre per il primo anno #NonCiFermaNessuno sarà gemellato al tour di Miss Mondo Italia per dimostrare un altro concetto caro a Luca: «Siamo soliti peccare di presunzione di conoscenza, oppure chiamiamola conoscenza presunta, dobbiamo imparare ad andare al di là, oltre le apparenze e le convenzioni sociali: cosa si nasconde dietro la bellezza? Lo scopriremo con questa nuova partnership di #NonCiFermaNessuno!». Il supporto tecnico dell’evento è affidato invece a Best Western e Stabilo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

  • Salute

    In Campania non ci si ammala più di influenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento