Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Intimidazione alla stampa: lettera con proiettile al Quotidiano del Sud

Intanto il direttore ha avvertito i carabinieri che hanno avviato le indagini. Un gesto da condannare che mina l'informazione libera e il lavoro svolto dai colleghi della testata irpina

Stamani è stata recapitata una lettera alla redazione del Quotidiano del Sud, ex Corriere dell'Irpinia fondata da Gianni Festa. All'interno l'addetta alla corrispondenza ha trovato un proiettile ed una lettera con scritto a caratteri in stampatello "ancora una parola e sei morto"  indirizzata al professore De Guglielmo. All'interno della redazione non ci sono collaboratori o redattori con questo cognome. Intanto il direttore ha avvertito i carabinieri che hanno avviato le indagini. Un gesto da condannare che mina l'informazione libera e il lavoro svolto dai colleghi della testata irpina che da qualche anno esce con un dorso regionale con radici calabresi.

Il senatore Cosimo Sibilia, coordinatore provinciale di Forza Italia esprime la "Piena e totale solidarietà alla redazione del Quotidiano del Sud, al direttore Gianni Festa ed a tutti coloro che da tanti anni ogni giorno contribuiscono a garantire una informazione capillare, precisa e appassionata nella nostra Irpinia. Si tratta di episodi molto preoccupanti da non sottovalutare e su cui auspichiamo la massima attenzione da parte delle Forze dell'Ordine e della Magistratura onde garantire che la libertà e la democrazia siano sempre valori tutelati e garantiti come si richiede in un Paese civile e democratico".

Il sindaco di Avellino Paolo Foti esprime la propria solidarietà e vicinanza al direttore del Quotidiano del Sud Gianni Festa e a tutta la redazione per le assurde ed ignobili minacce ricevute questa mattina: “Esprimo tutta la mia solidarietà e la mia vicinanza al direttore Gianni Festa e alla redazione del Quotidiano del Sud per le minacce ricevute. Un gesto assurdo e criminale che va condannato senza mezzi termini. Confido nell’intervento deciso e risolutivo degli organi inquirenti. E auguro a Gianni Festa di continuare il proprio lavoro col coraggio e con la professionalità che lo hanno da sempre contraddistinto”.

"Contro il Quotidiano del Sud è stato posto in essere un gesto vile con il preciso intento di intimidire i giornalisti e mortificare la loro libertà di esprimersi in assoluta autonomia. Mi auguro che presto vengano individuati i responsabili. Intanto esprimo solidarietà al direttore Gianni Festa e ai giornalisti de Il Quotidiano del Sud. Sono certo che, nonostante l’accaduto, continueranno a lavorare in serenità e a garantire un’informazione imparziale e libera da qualsiasi condizionamento esterno.” 

Lo afferma Angelo Antonio D’Agostino, deputato di Scelta Civica.  

"Ho saputo della indegna vigliaccata che hai subito; ti conosco e sono sicuro che andrai avanti più deciso di prima nella tua nobile attività di giornalista volta a far conoscere la verità delle cose ai cittadini.

Hai tutta la mia solidarietà; mi auguro che la comunità provinciale possa organizzare una manifestazione sentita e partecipata che faccia capire la propria volontà di difendersi in sintonia con le tue battaglie talvolta aggressive ma sempre giuste e portate avanti a fin di bene per la collettività.

Mi auguro, inoltre, che gli organi inquirenti in pochissimo tempo possano far piena luce su questa tristissima vicenda. Un forte abbraccio". È la nota di Franco Russo consigliere comunale Pd.

Pasquale Giuditta sindaco di Summonte è solidale con la redazione del Quotidiano del Sud vittima di una intimidazione. 

"Gli atti minacciosi contro i giornalisti sono da condannare con fermezza. La tutela della libertà di opinione rappresenta una condizione fondamentale per il progresso di ogni società democratica. La libera informazione non deve mai essere messa in discussione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazione alla stampa: lettera con proiettile al Quotidiano del Sud

AvellinoToday è in caricamento