menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio Atripalda, dopo il danno la beffa: il proprietario non sarà risarcito

L'incendio, essendo colposo, non prevede il risarcimento da parte dell'assicurazione. Antonio Urciuoli non vuole arrendersi

Antonio Urciuoli, il proprietario dell'autorimessa incendiata, può solo fare la conta dei danni. “Chi ha causato tutto questo, lo conosco. E' una brava persona. E' venuto questa mattina a scusarsi. Avrebbe dovuto subito avvertire i pompieri e noi, forse tutto questo si sarebbe potuto evitare”.

Perdonato l'autore del danno ma immediatamente dopo arriva la beffa: l'incendio, essendo colposo, non prevede il risarcimento da parte dell'assicurazione. Antonio Urciuoli non si arrende:

“Dieci anni fa ci fu un incendio simile, anzi, peggiore. Ci siamo rialzati e abbiamo continuato. Faremo lo stesso anche stavolta. Sarà dura, ma non molliamo”.

Rassicurati anche i venti operai che lavoravano al deposito. Tra le auto presenti, ce ne erano alcune veramente illustri, come l'auto di Ferlaino, il presidente del Napoli durante il periodo di Maradona e quella di Alessandro Nesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento