Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Imprenditore irpino rischia l'estradizione in Tunisia

L’uomo è stato arrestato tre giorni fa nel porto di Bari

Un imprenditore di 71 anni, originario della provincia di Avellino, rischia l’estradizione in Tunisia per alcuni presunti illeciti commessi nel 2013. L’uomo, infatti, è stato arrestato tre giorni fa nel porto di Bari. La richiesta di arresto sarebbe partita  dall’autorità giudiziaria tunisina nell’ambito di un’indagine della quale l’uomo non era a conoscenza.

All’imprenditore, oggi in pensione, sono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e truffa. Il protagonista di questa triste faccenda, fino al 2013, era socio di minoranza di una società con sede a Tunisi che si occupava di compravendita di coralli e sarebbe tornato definitivamente in Italia nel marzo del 2013.

Le ultime indiscrezioni affermano che la Corte di Appello di Bari avrebbe disposto per l’uomo il divieto di recarsi all’estero, la questione in auge sarà discussa solo dopo che l’autorità giudiziaria tunisina avrà inviato a Bari gli atti relativi al procedimento penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore irpino rischia l'estradizione in Tunisia

AvellinoToday è in caricamento