menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cane Pirat compie il blitz in un'abitazione di Gesualdo

Alla luce delle evidenze emerse, a carico delle quattro persone, di età compresa tra i 23 ed i 56 anni, di cui tre censurati, tutte costituenti un unico nucleo familiare, scattava il deferimento in stato di libertà

I militari delle Stazioni di Gesualdo e Frigento, unitamente a personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Mirabella Eclano, nell’ambito di un’attività di indagine finalizzata al contrasto del fenomeno della detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari, veicolari e personali.

Nel corso dell’attività eseguita anche con l’ausilio di un’unità cinofila proveniente da Nucleo di Sarno, in Gesualdo, dal controllo di un’abitazione e delle sue pertinenze, grazie all’infallibile fiuto del cane cinofilo “Pirat”, sono stati rinvenuti alcuni grammi di hascisc, una pianta di marijuana, varie piantine ed una cinquantina di semi di analoga sostanza stupefacente nonché 4 bilancini di precisione ed altri strumenti per il confezionamento delle dosi.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico delle quattro persone, di età compresa tra i 23 ed i 56 anni, di cui tre censurati, tutte costituenti un unico nucleo familiare, scattava il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, in quanto ritenute responsabili dei reati di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti. Uno di loro dovrà rispondere altresì di detenzione abusiva di munizioni poiché nel corso dell’operazione è stato rinvenuto anche un proiettile calibro 44.

La sostanza stupefacente, il proiettile, i bilancini di precisione e quant’altro rinvenuto è stato sottoposto a sequestro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento