rotate-mobile
Cronaca

Il fumo invade Avellino, dateci il dato sulle polveri sottili

Molte persone hanno accusato bruciore agli occhi, difficoltà respiratorie e sintomi diffusi

A causa degli incendi sviluppati sul Vesuvio, nelle ultime 48 ore, una nube di fumo ha interessato la Bassa Irpina, Avellino e la Valle del Sabato. Il cielo è diventato rosso e c'era una quantità incredibile di cenere nell'aria.  

A Pratola Serra e Prata le amministrazioni hanno consigliato di non uscire di casa e tenere le finestre chiuse, un po' dappertutto sono state emanate ordinanze per prevenire incendi e in mattinata in prefettura si riuniranno Vigili del Fuoco e Corpo Forestale. 

Molte persone hanno accusato bruciore agli occhi, difficoltà respiratorie e sintomi diffusi. Adesso, le persone vogliono conoscere i dati sulla qualità dell'aria, soprattutto dopo che le autorità hanno accertato l'incendio di discariche abusive sul Vesuvio. 

La risposta arriverà in giornata, quando sarà mostrato il dato concernente l'analisi sulle polvere sottili, e tutto lascia presagire che la soglia massima di sopportazione sarà superata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fumo invade Avellino, dateci il dato sulle polveri sottili

AvellinoToday è in caricamento