rotate-mobile
Cronaca

Ex Irisbus, la vertenza rimane ancora aperta

Creazione del polo unico per la produzione di bus, sull'asse Bologna Flumeri: a che punto siamo?

Mercoledì, al Ministero dello Sviluppo Economico Industria Italiana Autobus, sarà una giornata decisiva per fare chiarezza su quale sarà il futuro degli oltre 300 dipendenti dell'ex Irisbus di Valle Ufita. Dovrà essere spiegato, infatti, lo stato di attuazione del piano industriale che dovrà condurre alla creazione del polo unico per la produzione di bus, sull'asse Bologna Flumeri.  

Le divisioni 

Gli operai giungeranno a Roma sostenuti soltanto dall'interrogazione parlamentare rivolta al Ministro Carlo Calenda, firmata dai deputati irpini del Pd Valentina Paris e Luigi Famiglietti, insieme ai colleghi Fabbri, Benamati, De Maria, Lenzi, Baruffi, Pagani, Boldrini P., Incerti, Maestri e Gnecchi.  

L'importanza della giornata di mercoledì è data dall'interrogazione che sarà depositata e che chiede il rispetto degli accordi perfezionato al Mise nel lontano 2014, con l'ad di Industria Italiana Autobus Stefano Del Rosso, e nel 2016 presso la Regione Emilia Romagna per il rilancio del polo unico e della continuità lavorativa delle realtà di Bologna e Flumeri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Irisbus, la vertenza rimane ancora aperta

AvellinoToday è in caricamento