menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I soldati garantiranno la sicurezza agli sbarchi dei migranti a Caltanissetta

Il Reggimento  avellinesenon è nuovo ad attività di questo tipo: ha svolto il medesimo servizio presso il Centro di Accoglienza (CARA) di Crotone da maggio a settembre dell’anno corrente

Costantemente impegnato in operazioni su tutto il territorio nazionale ed all’estero, il 232° Reggimento Trasmissioni di Avellino sarà a breve impiegato anche nell’Operazione nazionale “Strade Sicure” presso il Centro di Espulsione di Pian del Lago in Caltanissetta. Il Colonnello Antonio Iurato, Comandante di Reggimento, a tal proposito ha approntato e predisposto che una task force partirà per raggiungere la località siciliana oggetto dell’operazione.

 Il personale si occuperà di mantenere l’ordine e la sicurezza all’interno del centro deputato ad accogliere l’arrivo di migranti provenienti dai Paesi extraeuropei, oggetto di crisi internazionali. Il ruolo svolto dall’Esercito Italiano e nella fattispecie dai militari avellinesi, nel controllo del personale extra-comunitario, assume una connotazione di importanza rilevante, in quanto i centri di Identificazione e di Espulsione sono infatti rivolti a controllare che personale sospetto o “non gradito” non possa in alcun modo rappresentare una minaccia e per i cittadini italiani e per la comunità internazionale in senso lato.

Il Reggimento  non è nuovo ad attività di questo tipo, infatti, oltre ad essere stato già impegnato in territorio siciliano (Trapani nel  2013, Caltanissetta nel 2015) ha svolto il medesimo servizio presso il Centro di Accoglienza (CARA) di Crotone da maggio a settembre dell’anno corrente. L’Esercito Italiano ancora una volta conferma il ruolo di attore protagonista nel campo della tutela della sicurezza nazionale ed internazionale, quale istituzione al servizio del cittadino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento