menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi idrica a Montemiletto, il sindaco scrive ad Alto Calore

La risposta del primo cittadino

DISSERVIZIO IDRICO LAMENTATO IL 28.07.2020 RISPOSTA ALLA NOTA “POLITICA” DELL’ALTO CALORE

SPETT/LE Alto Calore Servizi

Alla c.a. dell’Amministratore dott. Ciarcia ?Spett.le Società, con la presente, lo scrivente, nella qualità di Sindaco, a nome della Comunità di Montemiletto, in riscontro alla nota prot. 10831 del 05.08.2020(allegata), per rappresentare quanto segue. Lo scrivente si vede costretto, purtroppo, a smentire quanto rappresentato in ordine all’istituzione di una “diversa forma di contatto con questa Società, attraverso i social network” in quanto questo Comune, contrariamente a quanto dedotto, ha sempre utilizzato canali di comunicazione ufficiali. Pur non menzionando gli estremi della nota a cui si farebbe riferimento nella missiva ricevuta, dalla lettura del contenuto, sembrerebbe di capire che si tratti della nota prot. 6121 del 28.07.2020. Ebbene, la stessa dopo essere stata registrata al protocollo del Comune è stata inoltrata a mezzo fax alla Società (vedi conferma fax dell’invio effettuato). Pertanto. non si comprende a quale ansia di modernità si faccia riferimento e in che modo sia stata diversamente acquisita la nota in questione. Inoltre, riguardo a tutte le deduzioni relative agli aspetti di carattere tecnico, legate all’approvvigionamento idrico e agli interventi infrastrutturali che sono a carico del Comune, si rappresentata che la nota inviata non lamentava lo scarso approvvigionamento ma la condizione di disservizio quasi di totale interruzione che stava mettendo a dura prova la Comunità da più di un giorno; a tal proposito, poi, non si comprende il motivo per cui sia stato citato un serbatoio in particolare (Torrina della Pietà a Serra) nella misura in cui sarebbe, come riportato, addirittura di peso per gli assorbimenti e l’approvvigionamento ai Comuni limitrofi. Per il resto, meriterebbe un chiarimento l’affermazione secondo cui “in ordine, poi, ai presunti oltraggi che ACS perpetrerebbe nei confronti di codesto Comune, val la pena rammentare che il contegno tenuto da un Suo predecessore alla guida dell’Amministrazione ha cagionato una sequela di danni, economici e non solo, tanto alla popolazione di Montemiletto quanto ad ACS S.p.A., dei quali ancora oggi si avvertono le conseguenze”. Innanzitutto, lo scrivente si vede costretto a chiarire che nella nota inviata non vi è stato alcun riferimento ad oltraggi che ACS avrebbe perpetrato nei confronti del Comune, limitandosi a scongiurare, stante il perdurante disservizio, una eventuale assenza di ogni forma di riguardo nei confronti del Comune di Montemiletto che sarebbe stata ritenuta assolutamente incomprensibile e ingiustificabile se sommato a tanti episodi e alle tante decisioni che negli ultimi anni hanno danneggiato questa Comunità sotto ogni profilo. Inoltre, senza avere assolutamente alcun dubbio di natura politica sul giudizio da esprimere sulle amministrazioni precedenti, è paradossale che in una nota finalizzata a chiarire i motivi e le lamentele dello scrivente in ordine a disservizi all’erogazione idrica l’Amministratore dell’ACS, di cui Montemiletto è socio, si sia lasciato andare ad affermazioni di natura politica di cui, per primo, l’ACS, a prescindere da chi sia stata espletata l’Amministrazione dell’Ente, dovrebbe rendere chiarimenti riguardo alle decisioni e agli atti amministrativi adottati negli anni (durante i quali lo stesso ed attuale Amministratore, salvo errori di sorta, ricopriva responsabilità nel collegio sindacale). Dalle affermazioni contenute nella nota, ora più di prima, si nutre il dubbio dell’esistenza di una possibile riserva nei confronti del Comune di Montemiletto ed in particolare sulla condotta tenuta da ACS nei confronti del Comune il quale, senza aver chiesto alcun privilegio, pretenderebbe solo di essere rispettato. Pertanto, con riserva di intraprendere e adottare ogni e utile iniziativa finalizzata alla tutela dell’onore dell’Ente che si rappresenta, si invita la S.V. chiarire le affermazioni rese. Certo di aver fugato ogni dubbio sulle forme di comunicazione adottate da questo Comune e sicuro di ricevere i chiarimenti richiesti, si porgono distinti saluti. ?

Dalla Sede comunale, 6 agosto 2020?? Per l’Amministrazione comunale Il Sindaco, Massimiliano Minichiello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I due nuovi vaccini contro il Covid in arrivo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un edificio a Montella, intervengono i Vigili del Fuoco

  • Incidenti stradali

    Cisterna in fiamme sulla Ofantina: interviene la Polstrada

  • Cronaca

    Coltivava abusivamente canapa sativa, 45enne denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento