Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Droni al carcere di Avellino, Pastena: "Necessario adoperare tutte le contromisure possibili"

Il direttore della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino annuncia: "In arrivo apposite strumentazioni di controllo"

Intervenuto in occasione della presentazione del libro di Samuele Ciambriello, dal titolo "CARCERE Idee, proposte e riflessioni", il direttore della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino Paolo Pastena si è soffermato sulla questione dei droni che, nelle ultime settimane, sono stati introdotti nel carcere del capoluogo.

"Stiamo monitorando con grandissima attenzione quello che sta succedendo"

"Si tratta di una problematica che non interessa solo Avellino, ma vari istituti in ambito nazionale. Stiamo cercando di adoperare tutte le contromisure possibili, sia per quanto riguarda la nostra attività all'interno dell'istituto, sia a livello di amministrazione penitenziaria per contrastare il volo di droni. Abbiamo tutti, nella mente, le notizie di Frosinone, a settembre, quando è stata introdotta un'arma all'interno del carcere. La questione non è di poco conto e l'amministrazione deve avere la massima attenzione in merito a questa problematica".

"In un caso, abbiamo ritrovato un drone con oggetti non consentiti e un quantitativo di sostanza stupefacente che è stato, ovviamente, sequestrato. Stiamo, ovviamente, monitorando con grandissima attenzione quello che sta succedendo. A breve, ci verranno fornite delle apposite strumentazioni. Il problema, ovviamente, non riguarda soltanto Avellino: le misure vanno intraprese a livello nazionale per capire anche a chi dare la priorità rispetto all'installazione di queste apparecchiature".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droni al carcere di Avellino, Pastena: "Necessario adoperare tutte le contromisure possibili"
AvellinoToday è in caricamento