menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camorra Capitale, condannato a 30 anni Domenico Pagnozzi

La sentenza recepisce le accuse contestate nel giudizio dalla Procura

I giudici della quinta sezione penale del Tribunale di Roma, presieduta da Maria Bonaventura, hanno condannato a trent'anni di reclusione il boss di origini irpine Domenico Pagnozzi, finito a processo per "Camorra Capitale". Secondo quanto emerso dall'Inchiesta, il gruppo criminale di Pagnozzi, che si trova già recluso al 41bis nel carcere di Sassari per una precedente condanna, operava stabilmente nella zona sud-est della Capitale e, in particolare, nel quartiere Tuscolano.

La sentenza recepisce le accuse contestate nel giudizio dalla Procura, che vanno dall'associazione mafiosa all'associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsione, usura, reati contro la persona, riciclaggio, intestazione fittizia di beni, illecita detenzione di armi, con l'aggravante del metodo mafioso.

All'epoca dell'operazione "Tulipano", nel febbraio 2015, poi, vennero sequestrati nella Capitale bar, ristoranti e varie attività commerciali riconducibili ai membri dell'organizzazione criminale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento