Disordini durante Avellino - Lanusei, Daspo per un tifoso biancoverde

E' costato caro il match promozione per l'ultras irpino

Nel corso del match tra Avellino e Lanusei dello scorso 12 maggio, sfida decisiva per la promozione degli irpini, un 55 ultras biancoverde, D.M., è stato accusato di aver preso parte ai disordini avvenuti durante la partita e, per questo, è stato raggiunto da provvedimento di Daspo.

Stando a quanto si apprende, il tifoso "ha tenuto una condotta violenta, intenzionalmente volta a provocare turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica, poiché con modalità aggressive ha proferito reiterate frasi intimidatorie e facinorose nei confronti dei dirigenti della squadra del Lanusei Calcio, presenti in Tribuna, i quali, onde evitare ulteriori reazioni inconsulte da parte del D.M., sono stati costretti a non poter più parlare o tifare per la propria squadra".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento