Coronavirus, l'aggiornamento dell'emergenza epidemiologica a Contrada

L'amministrazione comunale ha reso noti gli ultimi aggiornamenti

Ricevo quotidianamente le telefonate di decine di concittadini preoccupati dell'evolversi della situazione epidemiologica nel nostro Paese. Le maggiori preoccupazioni sono legate al fatto di non sapere quanti casi di concittadini positivi vi sono, se i positivi stanno rispettando le misure di contenimento previste e se sono tracciati i contatti avuti. Rispetto a tali interrogativi posso solo rispondere che l'ASL di Avellino, sebbene supportato da professionisti seri, è in forte affanno e in ritardo rispetto alle comunicazioni di quarantena da applicare. La situazione è pressoché identica per tutti i comuni irpini e campani. Si rende necessario, pertanto, un appello al senso di responsabilità individuale e collettivo nella lotta all’epidemia da coronavirus. E’ tristemente chiaro a tutti che la situazione sanitaria si è aggravata, anche a causa della rilassatezza con cui sono state applicate le misure di contenimento. E’ indispensabile tornare al rigore e allo scrupolo dimostrati in passato, proprio per evitare di incorrere nelle medesime drammatiche situazioni. Tutti coloro che hanno ricevuto la comunicazione da laboratori privati di una loro positività al COVID sono pregati di rivolgersi telefonicamente ai propri medici di base e seguire in maniera puntuale le prescrizioni indicate, rimanendo in casa e, ove possibile, isolandosi anche dal proprio nucleo famigliare. Ai cittadini non affetti da sintomatologie consiglio vivamente di rispettare le ormai note prescrizioni di contenimento. Sottovalutare, minimizzare, trascurare la gravità della situazione è una pericolosa e colpevole irresponsabilità. Chi ha veramente a cuore la libertà non può non riconoscere che essa si persegue unicamente attraverso il rispetto delle regole. E’ con i personali comportamenti quotidiani che si pone un primo argine al dilagare del contagio, siamo tutti chiamati a qualche sacrificio per il bene delle nostre famiglie e della comunità. Gli atteggiamenti da assumere con diligente puntualità sono pochi e chiari: nessuno di essi è risolutivo del problema, ma la loro costante applicazione garantisce un primo efficace livello di difesa. 1) Pulire regolarmente e ripetutamente le mani, anche utilizzando ogni volta che è possibile i dispensatori installati negli esercizi commerciali e nei pubblici uffici. 2) Mantenere il distanziamento interpersonale: all’aperto, nelle aree pubbliche o aperte al pubblico, negli uffici, negli esercizi di qualsiasi genere, nei posti di lavoro e nelle scuole. Ogni assembramento va assolutamente evitato 3) Indossare sempre un’efficiente mascherina protettiva: all’aperto, ma anche al chiuso se si è con persone al di fuori degli stretti congiunti. Gli amministratori e i dipendenti del Comune di Contrada, oggi più di ieri, sono a disposizione di tutti i cittadini a tutela della loro integrità fisica e delle loro esigenze, scusandosi sempre per eventuali disservizi legati ad una ordinaria amministrazione che deve cedere il passo al momento di crisi straordinaria che stiamo vivendo. La collettività contradese ha già dimostrato puntualità e solerzia nella tutela della salute collettiva: proseguiamo consapevolmente in questa difficile prova, da cui usciremo soltanto con la serietà e con l’impegno di tutti. #insiemepossiamofarcela Il Sindaco e l'Amministrazione comunale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento