rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus in Campania, De Luca: "Siamo la regione più trasparente d'Italia, finora 2 milioni di vaccinazioni"

Le dichiarazioni del Governatore nel corso della videodiretta odierna: "Superate le 2 milioni di somministrazioni, 600 mila cittadini con le doppie dosi. Ieri, abbiamo sfiorato le 50.000 vaccinazioni in una giornata. Rimaniamo la Regione con la più bassa percentuale di occupazione delle terapie intensive (21%)"

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fornito il punto della situazione sui contagi, sulla campagna vaccinale e sulle iniziative in campo per la ripartenza in sicurezza della Campania.

Campagna vaccinale: "Due milioni di somministrazioni in Campania, 50.000 solo ieri"

Il Presidente ha esordito parlando della campagna vaccinale anti-Covid in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni in Campania, 600 mila cittadini con le doppie dosi. Ieri, abbiamo sfiorato le 50.000 vaccinazioni in una giornata. Abbiamo raggiunto il 100% degli ultraottantenni, siamo vicini al 100% per gli ultraottantenni e siamo intorno all'80% degli ultraottantenni non deambulanti. Abbiamo fatto un grande sforzo per mettere in sicurezza categorie fragili, producendo il risultato migliore in Italia in termini di vaccinazioni agli ultraottantenni. Abbiamo completato il programma di immunizzazione delle isole, una decisione presa sia per ragioni sanitarie, sia di promozione del turismo campano. Siamo l'unica regione di Italia ad aver avviato la campagna vaccinale per il personale dei mezzi di trasporto, l'unica regione italiana in cui è partita la vaccinazione per le imprese: nelle altre aziende si è parlato, noi eseguiamo i fatti. Così, diamo respiro all'economia e al lavoro, privilegiando il comparto turistico, alberghiero e della ristorazione. Manteniamo ferme le nostre scelte, nonostante le polemiche, e testa dura fino alla fine. In qualche realtà, sembra di essere davvero in Svizzera o in Svezia per la qualità del servizio e ringrazio, a tal proposito, il personale".

Continua la polemica sul ritardo nella consegna dei vaccini: "Oggi, il Commissario Figliuolo ha detto che rimedieranno ai 200.000 vaccini in meno. Se così sarà, avranno fatto la metà del loro dovere. Vedremo che cosa succederà nei mesi di maggio e giugno, nonostante il ritardo di due mesi. Un'altra truffa mediatica di cui dobbiamo parlare riguarda la vaccinazione degli ultraottantenni: abbiamo letto di un forte ritardo delle Regioni del Sud, Campania compresa. Per calcolare la percentuale degli ultraottantenni, calcolavano tutta la popolazione, senza però considerare che, per i cittadini, la vaccinazione è facoltativa. Le persone che non vogliono vaccinarsi non possiamo mica andarle a prendere con i Carabinieri? Non è corretto questo dato, quindi questa è un'altra truffa mediatica. Il Commissariato ha detto che, dal 10 maggio, inizierà la campagna vaccinale per gli ultracinquantenni: noi, se tutto va bene, il 10 maggio abbiamo già concluso per gli ultracinquantenni. Siamo in un Paese bizzarro".

Sulla scelta di ricorrere al vaccino russo Sputnik: "Lo Spallanzani sta verificando l'efficacia di questo vaccino, mentre la Repubblica di San Marino ha vaccinato tutti e 30.000 gli abitanti con Sputnik. Almeno 60 Paesi utilizzano Sputnik, così come anche gli Emirati Arabi Uniti. La valutazione scientifica la fa l'Aifa, ma abbiamo detto al Governo italiano di non perdere tempo. Dite sì, o no. Fate voi le valutazioni scientifiche, ma muovetevi, Qualcuno dice che la richiesta non è stata avanzata, in realtà è stata già fatta a gennaio. Abbiamo, poi, appreso che la Baviera ha fatto un accordo simile a quello che ha fatto la Campania, e la stessa Germania sembra pronta ad acquistare 20 milioni di dosi. Per cui dico al Governo: muovetevi".

Emergenza Covid-19: "Campania regione più trasparente d'Italia"

Sul quadro epidemiologico e, in particolare, sui dati relativi alle terapie intensive, De Luca ribadisce: "Rimaniamo la Regione con la più bassa percentuale di occupazione delle terapie intensive (21%). Rispetto a questi dati, vi è la dimostrazione della qualità del servizio sanitario in Campania. Abbiamo la qualità del servizio di informazione regionale più avanzata d'Italia: andate sui siti istituzionali di tutte le Regioni italiane. Il sito più dettagliato e più trasparente, in termini di informazioni sull'emergenza Covid-19 è quello della Regione Campania: siamo la regione più trasparente d'Italia. Il fiume di cittadini campani che andavano al Nord a curarsi si è prosciugato: abbiamo, finalmente, capito, che ci sono eccellenze qui in Campania, soprattutto nel ramo oncologico, tra cui il Pascale, il Santobono e così via. Abbiamo fatto un grande lavoro per produrre questi risultati nella regione più difficile d'Italia. Abbiamo motivo per essere orgogliosi".

Sulle riaperture e su un'eventuale ipotesi di estensione del coprifuoco: "Dobbiamo mantenere il rigore. Ho ancora il terrore delle nottate di movida. Io credo che per i ristoranti dovremmo consentire l'orario di apertura fino alle 23 e consentire il deflusso dei clienti fino alle 23:30. Lo ripeto in maniera brutalmente chiara: noi ci giochiamo l'estate e, a settembre, avremo la terza ondata. Più chiaro di così, credo sia difficile parlare".

Piano di rilancio: "Occasione potenzialmente straordinaria, ma ho una preoccupazione"

Sul piano di rilancio, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Governatore dichiara: "Un'occasione potenzialmente straordinaria per l'Italia e un merito di chi ha strappato queste risorse all'Europa: di questi 200 miliardi di euro, molti sono prestiti, ma a tassi quasi inesistenti. Potrebbe essere non solo un'occasione di rilancio economico, ma anche di occupazione. Da questo punto di vista, però, ho una grande preoccupazione: le riforme, la sburocratizzazione, i sistemi istituzionali". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Campania, De Luca: "Siamo la regione più trasparente d'Italia, finora 2 milioni di vaccinazioni"

AvellinoToday è in caricamento