Coronavirus, altro caso sospetto a Mirabella Eclano

Il cittadino, di nazionalità cinese, tenuto in isolamento

Un altro caso sospetto di coronavirus in Irpinia, precisamente a Mirabella Eclano, dove un uomo di nazionalità cinese ha dichiarato di essere ritornato da un viaggio in Cina lo scorso 4 febbraio, dopo aver superato i controlli in aeroporto in maniera molto approssimativa.

Scattato il protocollo di prevenzione

Sebbene non presenti alcun sintomo, le dichiarazioni del cittadino cinese hanno portato il sindaco di Mirabella Eclano, Giancarlo Ruggiero, a far scattare le misure di prevenzione, di comune accordo con Carabinieri, Prefettura, Asl e dirigente dell'istituto scolastico frequentato dal figlio del diretto interessato.

L'uomo verrà tenuto in isolamento cautelativo per qualche giorno e verrà assistito dagli operatori socio-sanitari e dal medico di base dell'Asl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento