rotate-mobile
Cronaca

Commerciante ucciso a martellate, Krasimir Petrov ha lasciato l'ospedale

È finalmente finito l'incubo del 49enne cittadino bulgaro rimasto gravemente ferito durante il massacro del commerciante cinese ad Alvanella di Monteforte

È finalmente finito l'incubo di Krasimir Petrov, il 49enne cittadino bulgaro rimasto gravemente ferito durante il massacro del commerciante cinese ad Alvanella di Monteforte - dopo circa due mesi - ha lasciato l'Ospedale Moscati. L’uomo era stato colpito ripetutamente alla testa dal giovane nigeriano.

La terribile aggressione a Monteforte 

Monteforte - 30 luglio 2022: Robert Omo, 24enne nigeriano senza fissa dimora, stava aggirandosi tra gli scaffali del negozio e, giunto nei pressi della cassa, si è trovato davanti Krasimir Petrov Tsankov, 49enne bulgaro. Quest’ultimo era di spalle e, in quel momento, Robert Omo lo ha violentemente colpito. Alla vista di quanto stava accadendo, è intervenuto il 56enne di origini cinesi Yuancheng Gao, titolare dell’esercizio commerciale. Robert Omo, però, che ancora brandiva il martello con cui aveva colpito Petrov, ha rivolto la sua aggressività verso il 56enne. Una volta uscito dal negozio, sono stati proprio i cittadini montefortesi a fermare quell’uomo armato di martello che si aggirava delirante e con fare minaccioso lungo via Nazionale. Noncuranti del pericolo, hanno deciso d'intervenire per evitare che potesse fare del male ad altre persone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante ucciso a martellate, Krasimir Petrov ha lasciato l'ospedale

AvellinoToday è in caricamento