menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avviso pubblico per l'accesso al fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli privati 2016

Il presente Avviso è finalizzato all'accesso al fondo anno 2016 destinato agli inquilini morosi incolpevoli

Il presente Avviso è finalizzato all'accesso al fondo anno 2016 destinato agli inquilini morosi incolpevoli, in favore dei cittadini residenti, destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida, titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale che non siano di edilizia residenziale pubblica e non appartengano alle categorie catastali A1,A8 ed a9. Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provveder al pagamento del canone locativo per la perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare. Sono morosi i colpevoli gli inquilini che non hanno potuto provvedere al pagamento del canone locativo per la perdita o la consistente riduzione della loro capacità reddituale dovuta ad una delle seguenti cause: · perdita del lavoro per licenziamento, escluso quello per giusta causa, per giustificato motivo soggettivo e per dimissioni volontarie, tranne nel caso in cui queste ultime siano riconducibili ad una prolungata mancanza della retribuzione; · accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; · cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; · mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici; · malattia grave, infortunio o decesso di un componente il nucleo familiare, che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali; · cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; · diminuzione della capacità reddituale dovuta a precarietà lavorativa, divorzio o separazione legale; · diminuzione della capacità reddituale anche per altri motivi sempreché siano connessi al peggioramento della condizione economica generale attestata dai Servizi Sociali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un edificio a Montella, intervengono i Vigili del Fuoco

  • Incidenti stradali

    Cisterna in fiamme sulla Ofantina: interviene la Polstrada

  • Cronaca

    Coltivava abusivamente canapa sativa, 45enne denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento