rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Calabritto / quaglietta

Compie il raid e rimane ferito: individuato per essersi fatto medicare in Ospedale

Alla luce degli inequivocabili elementi di colpevolezza raccolti i due soggetti sono stati segnalati "per incendio doloso" alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, diretta dal Procuratore Rosario Cantelmo, mentre continuano le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Montella per individuare il movente del gesto e di conseguenza eventuali altri responsabili

Individuati gli autori del raid incendiario ai danni del bar “Porzia”, ubicato nella frazione Quaglietta di Calabritto. I carabinieri grazie ad una attività investigativa ad ampio raggio hanno incastrato un malvivente che a seguito dell'atto criminoso era rimasto ferito tanto da dover ricorrere alle cure dei sanitari di un ospedale salernitano. Logicamente al drappello ospedaliero aveva fornito una diversa versione in merito alla dinamica delle lesioni.

I militari della Compagnia di Montella hanno acquisito elementi in sede testimoniale, dalla visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona, ma soprattutto dagli indizi acquisiti nel corso di un meticoloso sopralluogo sulla scena del crimine sono riusciti in breve a circoscrivere i sospetti, poi rivelatisi fondati, su due giovani della zona che, una volta rintracciati e messi di fronte alle loro responsabilità non hanno potuto far altro che ammettere la “paternità” del gesto fornendo ulteriori elementi che hanno confermato le ipotesi investigative.

Alla luce degli inequivocabili elementi di colpevolezza raccolti i due soggetti sono stati segnalati “per incendio doloso” alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, diretta dal Procuratore Rosario Cantelmo, mentre continuano le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Montella per individuare il movente del gesto e di conseguenza eventuali altri responsabili a vario titolo di concorso nel fatto reato, anche se allo stato sembra possa del tutto escludersi il movente estorsivo o comunque collegato al racket, sia sulla scorta degli elementi raccolti sia per l’estraneità degli indagati da qualsiasi tipo di compagine criminale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compie il raid e rimane ferito: individuato per essersi fatto medicare in Ospedale

AvellinoToday è in caricamento