rotate-mobile
Cronaca

Associazione a delinquere finalizzata all'estorsione, Di Gaeta si dichiara estraneo alla vicenda

Si attendono gli altri due interrogatori dei due indagati sottoposti agli obblighi di dimora

Nella giornata odierna si è svolto l'interrogatorio di garanzia di Maurizio Di Gaeta, sottoposto agli arresti domiciliari e difeso dall’avvocato Alfonso Chieffo. Di Gaeta ha dichiarato la sua estraneità ai fatti contestati dagli inquirenti dinanzi al gip del tribunale di Avellino, Fabrizio Ciccone. Il 16 novembre, invece, avranno luogo gli interrogatori dei due indagati sottoposti agli obblighi di dimora: Benito Guarnieri e Giovanni Festa, difeso dall’avvocato Gerardo Santamaria. 

Gli indagati sono ritenuti gravemente indiziati -allo stato delle indagini-, dei reati di “associazione per delinquere” finalizzata alla commissione di “estorsioni”, “lesioni personali aggravate”, “violenza privata”, nonché di “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro”, “furto aggravato

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura della Repubblica di Avellino, che ha coordinato le attività condotte dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Baiano.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione a delinquere finalizzata all'estorsione, Di Gaeta si dichiara estraneo alla vicenda

AvellinoToday è in caricamento