menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furbetti del cartellino, il sarcasmo di Giletti: "Associazione di scambi di badge"

Il gran polverone mediatico che si è alzato non ha scomposto l'avvocato difensore di uno dei dipendenti: "Siamo ancora nella provvisorietà, sono accusati di aver percepito indebitamente lo stipendio ma non c'è nulla di definitivo"

Ritorna il caso dei furbetti del cartellino. L'Arena di Massimo Giletti discute del caso avvenuto in Irpinia qualche mese fa. A distanza di tempo un giornalista della nota trasmissione popolare ha raggiunto Avellino per intervistare alcuni dipendenti. Ma i dinieghi sono stati vari. 

Le immagini mandate in onda sono sempre le stesse. Ma in studio si dibatte con l'europarlamentare Pina Picierno, la giornalista de “Il Fatto Quotidiano, Luisella Costamagna e l’avvocato Giovanna Perna del Foro di Avellino. 

Il gran polverone mediatico che si è alzato non ha scomposto l'avvocato difensore di uno dei dipendenti: "Siamo ancora nella provvisorietà, sono accusati di aver percepito indebitamente lo stipendio ma non c'è nulla di definitivo. Non è un problema di non rendersi conto della gravità delle proprie azioni ma un problema culturale che sta a monte, perchè se dal punto di vista dirigenziale c’è stata una politica aziendale di chi ha ritenuto di istituire un nucleo di vigilanza solo dopo l’intervento dell’autorità giudiziaria, evidentemente qualcosa non funziona.”

E Massimo Giletti per stemperare gli animi dice: "Era un’associazione di scambi di badge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento