rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Atripalda

Anfiteatro romano rinvenuto dai lavori per un impianto di carburanti: le immagini del cantiere

Ecco la situazione attuale del cantiere e degli scavi archeologici lungo Via Appia ad Atripalda

Lo scorso aprile la scoperta sorprendente e di grande importanza storica. Resti di antiche mura di un anfiteatro dell'antica Abellinum sono tornate alla luce ad Atripalda, lungo la Via Appia, durante i lavori di ampliamento e ristrutturazione di un impianto per la distribuzione di carburanti.

Un operaio stava bucando il suolo con le ruspe quando ha trovato un ostacolo inusuale, resti di una struttura muraria costituita da materiale tufaceo. Dopo la scoperta, il cantiere per la creazione del distributore di carburanti è stato immediatamente bloccato ed è intervenuta la Soprintendenza archeologica della Campania che, dopo aver coordinato l’intervento di messa in sicurezza e conservazione del muro nel sottosuolo, ha dato mandato di chiudere lo scavo e di proseguire i lavori con nuove coordinate. Inoltre, si è deciso di ampliare l’area dell'indagine archeologica.

Le indagini archeologiche sono ancora in corso. Al loro termine si deciderà una valutazione di quanto portato alla luce e del futuro delle strutture scoperte. Ecco le immagini che ritraggono la situazione attuale degli scavi archeologici e del cantiere in Via Appia ad Atriplada.

Il cantiere in Via Appia ad Atripalda

Il ritrovamento di sette murarie

È stata riscontrata, dunque, la presenza di sette murarie, realizzati in opera reticolata nel I secolo a.C. e forse pertinenti all’anfiteatro romano dell’antica città irpina. Adesso, l’archeologo avrà il compito di verificare le estensioni dei setti murari e, al termine delle indagini, sarà valutato quanto ritrovato e, soprattutto, il destino delle strutture scoperte. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anfiteatro romano rinvenuto dai lavori per un impianto di carburanti: le immagini del cantiere

AvellinoToday è in caricamento