Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Riqualificazione e ammodernamento dei servizi di radioterapia oncologica: ecco il programma di investimenti

Approvazione del Programma regionale

Programma investimenti ai sensi dell'art. 20 della legge n. 67/1988 - Riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione. Delibera CIPE 32 del 21 marzo 2018. Approvazione del Programma regionale.

Alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla Direzione Generale e delle risultanze e degli atti tutti richiamati nelle premesse che seguono, costituenti istruttoria a tutti gli effetti di legge, nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità della stessa resa dal Direttore a mezzo di sottoscrizione della presente. 

PREMESSO che

a) l’articolo 5-bis, del decreto-legge 29 dicembre 2016, n. 243, convertito con legge 27 febbraio 2017, n. 18, dispone che, nell’ambito degli Accordi di programma per gli interventi per il patrimonio sanitario pubblico di cui all’articolo 20, della legge n. 67 del 1988, una quota pari a 100 milioni di euro sia destinata alla riqualificazione e all’ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione nelle regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna, con particolare riferimento all’acquisizione di apparecchiature dotate di tecnologia robotica o rotazionale;

b) con il D.M. del 6 dicembre 2017 è stato ripartito tra le Regioni il predetto finanziamento successivamente assegnato con la delibera CIPE n. 32 del 21 marzo 2018, pubblicata in data 5 luglio 2018 sulla GURI n. 154 e alla regione Campania è stato assegnato un importo a carico dello Stato pari a € 27.850.000,00;

c) con nota prot. n. 23446 del 2.8.2018, il Ministero della Salute ha chiesto alle Regioni di trasmettere entro 180 giorni il programma di utilizzo delle risorse assegnate dalla citata delibera CIPE n. 32 del 2018 secondo le modalità indicate nella nota dell’11 giugno 2018;

d) la Direzione Generale per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del SSR, con nota prot. n. 823609 del 28.12.2018, ha trasmesso la proposta di Programma di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione nelle regioni del Mezzogiorno, successivamente integrato con nota prot. n. 84771 del 10.2.2020;

PRESO ATTO della nota prot. 0006956-10/03/2020-DGPROGS-MDS-P con la quale la Direzione Generale della Programmazione Sanitaria del Ministero della Salute, ha comunicato l’idoneità del programma regionale, in quanto sono presenti tutti gli elementi richiesti;

CONSIDERATO, pertanto, che occorre procedere all’approvazione del programma della Regione Campania di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione nelle regioni del Mezzogiorno ai sensi del DM 6.12.2017;

CONSIDERATO, inoltre, che

a) con il DCA n. 75 del 20.09.2018, recante “Rimodulazione del fabbisogno di prestazioni di radioterapia e della relativa distribuzione geografica e pubblico-privata dell’offerta” risulta determinato il fabbisogno e la distribuzione geografica dell’offerta;

b) in coerenza con tale decreto commissariale sono state programmate 16 apparecchiature, di cui metà di nuova implementazione, l’altra metà in sostituzione di acceleratori obsoleti, attraverso l’utilizzo, in maniera complementare, delle risorse assegnate alla Regione Campania ai sensi dell’art. 20 della L. 67/88, come da Accordo di Programma di edilizia sanitaria sottoscritto il 23.08.2019, e del finanziamento di cui al DM 6.12.2017, come di seguito dettagliato:

  •  con il Programma degli investimenti ai sensi dell’art. 20, è stata finanziata l’implementazione di nuovi punti di erogazione nell’ASL Salerno (n. 2 acceleratori lineari ed un sistema per tomoterapia nel P.O. Pagani) e nell’ASL Napoli 3 Sud (n. 1 acceleratore nel P.O. Nola), l’acquisto di due acceleratori nella nuova sede dell’ospedale Ruggi di Salerno, in fase di costruzione, e di un acceleratore lineare intraoperatorio, in sostituzione di uno obsoleto, nell’AOU Federico II;
  • con le risorse di cui al DM 6.12.2017, con il presente provvedimento viene programmato l’acquisto: di tre acceleratori lineari in nuovi punti di erogazione (ASL Avellino - P.O. Ariano Irpino; A.O. Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, con due acceleratori lineari); di cinque acceleratori, per sostituzioni, in punti di erogazione già attivi (AOU Federico II di Napoli, AO Moscati di Avellino, AOU Ruggi di Salerno, IRCCS Pascale di Napoli - Presidio Ospedaliero Cardinale Ascalesi); il potenziamento dell’offerta dell’A.O. S. Pio di Benevento, con l’acquisto del secondo acceleratore, per complessive 9 apparecchiature;

RITENUTO, pertanto, di

a) dover approvare, in esecuzione del DM 6.12.2017, il Programma regionale di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione, consistente nell’acquisto di n. 9 apparecchiature, per l’importo complessivo di € 33.010.169,90, di cui € 27.850.000,00 a carico dello Stato, € 1.465.789,47 a carico della Regione Campania, € 3.694.380,43, quale finanziamento a carico delle aziende sanitarie, come dettagliato nell’allegato n. 1;

b) dover demandare alla Direzione Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario regionale, l’inserimento nel Sistema Osservatorio delle schede intervento e l’inoltro delle richieste di ammissione al finanziamento con le modalità previste dall’Accordo per le procedure tra Governo, Regioni e province Autonome di Trento e di Bolzano del 28 febbraio 2008 per la “Definizione delle modalità e procedure per l’attivazione dei programmi di investimento in sanità”, a integrazione dell’Accordo del 19 dicembre 2002;

PROPONE e la Giunta in conformità, a voto unanime:

DELIBERA

per i motivi precedentemente formulati e che si intendono qui riportati integralmente, di:

1. approvare, in esecuzione del DM 6.12.2017, il Programma regionale di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di radioterapia oncologica di ultima generazione, consistente nell’acquisto di n. 9 apparecchiature, per l’importo complessivo di € 33.010.169,90, di cui € 27.850.000,00 a carico dello Stato, € 1.465.789,47 a carico della Regione Campania, € 3.694.380,43, quale finanziamento a carico delle aziende sanitarie, come dettagliato nell’allegato n. 1;

2. demandare alla Direzione Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario regionale, l’inserimento nel Sistema Osservatorio delle schede intervento e l’inoltro delle richieste di ammissione al finanziamento con le modalità previste dall’Accordo per le procedure tra Governo, Regioni e province Autonome di Trento e di Bolzano del 28 febbraio 2008 per la “Definizione delle modalità e procedure per l’attivazione dei programmi di investimento in sanità”, a integrazione dell’Accordo del 19 dicembre 2002;

3. trasmettere il presente provvedimento agli Uffici di Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale della Campania, ai competenti Ministeri, per i successivi adempimenti, alle Aziende Sanitarie del S.S.R., alla Direzione Generale per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del SSR, anche per la pubblicazione nella sezione trasparenza del sito istituzionale della Regione Campania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione e ammodernamento dei servizi di radioterapia oncologica: ecco il programma di investimenti

AvellinoToday è in caricamento