rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Querelle alloggi, il trasloco salta, il Comune: "Rinvio causa Covid"

In data odierna, trenta famiglie, attualmente residenti in via Capozzi, regolarmente assegnatarie, avrebbero dovuto trasferirsi negli alloggi di via Imbimbo, adiacenti la chiesa evangelica. Così non è stato

In data odierna, trenta famiglie, attualmente residenti in via Capozzi, regolarmente assegnatarie, avrebbero dovuto trasferirsi negli alloggi di via Imbimbo, adiacenti la chiesa evangelica. Così non è stato.

Stando a quanto si apprende, la motivazione addotta dal Comune è da ricercare nel rischio di contagio da Covid.

La consegna delle chiavi

I legittimi assegnatari hanno cominciato a ricevere le telefonate per la consegna delle chiavi già da venerdì scorso. Dopo la consegna, avevano 15 giorni di tempo per liberare l’alloggio.  Un rischio, neanche a dirlo, che avrebbe coinvolto anche la ditta addetta ai traslochi, che sarebbe dovuta entrare in casa di 30 famiglie senza conoscerne le condizioni di salute. Gli stessi ambienti, inoltre, vanno sanificati perché frequentati dagli addetti ai lavori e, adesso, al loro interno, dovranno giungere gli addetti al trasloco. 

Le condizioni dei nuovi appartamenti

Ad ogni modo, l’unica novità apportata ai nuovi alloggi è l’asfaltatura della strada posteriore. Per il resto, i citofoni mancano ancora. Il Comune, adesso, ha avvisato i residenti che, quando sarà possibile, riceveranno nuove e ulteriori comunicazioni. Fino a quel momento, il tanto agognato trasferimento nei nuovi alloggi, per i legittimi assegnatari, è rinviato a data da destinarsi.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Querelle alloggi, il trasloco salta, il Comune: "Rinvio causa Covid"

AvellinoToday è in caricamento