menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calci e pugni all'agente penitenziario del carcere

Ennesima aggressione alla casa circondariale di Ariano

Ancora una violenta aggressione nei confronti del personale della Polizia Penitenziaria all’interno della casa circondariale di Ariano Irpino. A darne notizia è la segreteria nazionale del Sappe, il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. L’episodio si è verificato nella serata di ieri. All’apertura delle stanze nel Reparto Nuovo due detenuti di origine napoletana, del circuito media sicurezza, hanno aggredito di sorpresa un assistente della Polizia Penitenziaria, senza alcuna apparente motivazione. A quanto riferito dal Sappe è stato colpito con inaudita violenza con calci e pugni tanto da essere ricoverato con urgenza all’Ospedale Frangipane dove è rimasto per diverse ore sotto osservazione per i colpi ricevuti al cranio e al volto. E’ stato sottoposto ai vari controlli che il protocollo sanitario prevede e poi dimesso con 10 giorni di prognosi. “Nell’istituto penitenziario di Ariano Irpino ormai si è  perso il controllo della situazione  da parte di chi è preposto al Comando del Reparto in sostituzione del Comandante titolare che risulta essere da lungo tempo assente ed impiegato altrove con altre funzioni. – Denuncia il Sappe – La popolazione detenuta, di circa 300 unità,  approfittando del regime aperto è padrona dell’istituto. Atti di violenza e di prevaricazioni sono all’ordine del giorno”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento