rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità Solofra

Ospedale Landolfi di Solofra, Pizzuti: "Sarà aperto il 31 dicembre"

L'annuncio del Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera "Moscati" alla presenza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il direttore generale del Moscati, Renato Pizzuti, ha ribadito - alla presenza del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca - che il Presidio Ospedaliero "Agostino Landolfi" di Solofra sarà aperto il 31 dicembre di quest’anno e avrà un’organizzazione migliore della precedente.

"Abbiamo avuto i fondi neanche un anno fa, avevamo delle progettualità già ben definite"

"Il fatto che il Moscati stia diventando un'eccellenza è dovuta proprio alla qualità del personale in servizio" afferma Pizzuti. "Abbiamo investito circa 12 milioni di euro, destinati all'Ospedale di Solofra, e ci siamo impegnati a consegnare l'intero plesso per la fine di quest'anno. Considerando che abbiamo avuto i soldi in mano il 7 giugno 2021, neanche un anno fa, credo che abbiamo fatto le cose bene e rapidamente, in quanto avevamo delle progettualità già ben definite. Siamo sempre pronti a dare una mano al territorio: la prevenzione è un compito specifico. La nostra linea di assistenza di secondo e terzo livello è di eccellenza. Ovviamente, gli screening sono di primo livello e vengono effettuati sul territorio, nei confronti della popolazione sana".

"Il futuro della sanità pubblica è legato anche allo sviluppo della ricerca"

Sul robot Da Vinci: "Non è stata una decisione semplice, in quanto, per prendere un impegno economico di questo tipo, che riguarda non solo l'acquisto, ma anche la manutenzione, bisogna essere sicuri di avere i professionisti giusti e noi ce li abbiamo. Abbiamo preso questa decisione proprio perché vi erano le condizioni, in quest'ospedale, per poter prendere il robot Da Vinci".

Sul centro di sperimentazioni cliniche: "Il futuro della sanità pubblica è legato anche allo sviluppo della ricerca all'interno delle strutture assistenziali. Noi abbiamo cercato di anticipare questo concetto, partecipando a una quarantina circa di trial clinici, soprattutto in campo ematologico e oncologico. Abbiamo una disponibilità di farmaci sperimentali, anche questo è il futuro della sanità e della genetica".

"Iperafflusso al Pronto Soccorso del Moscati, ma è un problema di tutt'Italia"

Infine, sulle difficoltà del Pronto Soccorso al Moscati: "C'è, effettivamente, un iperafflusso. Ho fatto vedere anche i numeri del reparto di Ortopedia, sono aumentati di molto i casi che affluiscono in tale reparto. Evidentemente, siamo un ottimo centro, che richiama anche numerosi pazienti al di fuori dell'Irpinia. Ovviamente, ci sono i problemi che interessano tutti gli ospedali, a partire dal Cardarelli, per arrivare anche a città come Milano e Torino. Ci sono pochi medici di chirurgia di accettazione di indulgenza: questo gap si potrà colmare soltanto nel tempo se, da un lato, il Ministero destinerà più fondi alla formazione di questi medici e, dall'altro, se vi saranno contratti che prevedranno, per questi medici, delle gratificazioni economiche diverse. Sicuramente, è un lavoro molto faticoso, ma non altrettanto remunerativo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Landolfi di Solofra, Pizzuti: "Sarà aperto il 31 dicembre"

AvellinoToday è in caricamento