rotate-mobile
Attualità

"Inaffidabili e di bassa qualità": scoppia la polemica sui sensori di rilevazione glicemia forniti dall'ASL di Avellino

Il NurSind esprime profonda preoccupazione e sdegno in merito alla scelta degli strumenti da parte dell'Asl di Avellino

Il NurSind di Avellino esprime profonda preoccupazione e sdegno in merito alla scelta dell'Azienda Sanitaria Locale (ASL) di Avellino di fornire esclusivamente sensori per la rilevazione della glicemia di bassa qualità, mettendo a rischio la salute e la sicurezza dei cittadini diabetici della provincia. L'allarme è stato lanciato da diverse fonti, tra cui i pazienti stessi e le associazioni dei pazienti diabetici, che hanno lamentato la scarsa affidabilità e accuratezza dei sensori forniti dall'azienda Alpha Pharma. Nonostante le indicazioni provenienti dalla Regione Campania che sottolineavano la maggiore affidabilità dei sensori Abbot e suggerivano di continuare ad acquistarli in attesa di una gara d'appalto urgente, l'ASL di Avellino ha ignorato queste direttive, procedendo con l'acquisto esclusivo dei sensori Alpha Pharma, presumibilmente motivata da ragioni di risparmio economico.

I sensori Alpha Pharma mostrano scarsa qualità e sono potenzialmente pericolosi

Le conseguenze di questa decisione discutibile sono state immediate e preoccupanti. Numerosi pazienti diabetici hanno segnalato casi in cui i sensori Alpha Pharma non sono stati in grado di rilevare gravi alterazioni della glicemia, mettendo a rischio la loro salute e portandoli a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Questo è particolarmente grave per i pazienti affetti da diabete di tipo 1, per i quali una misurazione accurata della glicemia è fondamentale per regolare la terapia e prevenire complicanze serie. Inoltre, la NuSind ha appreso che molti diabetologi si stanno rifiutando di prescrivere i sensori Alpha Pharma ai loro pazienti a causa della loro pessima qualità, dimostrando che la questione va ben oltre una mera questione di costo. Un paziente che stava seguendo un piano terapeutico con il sensore Freestyle Libre è stato costretto a modificare il proprio piano terapeutico in quanto le scorte dei sensori Abbot si stanno esaurendo rapidamente, e la stessa ASL ha drasticamente ridotto la fornitura trimestrale dei sensori Freestyle Libre.

Il risparmio economico non può essere a discapito della salute delle persone

Risulta ovviamente inaccettabile che la priorità del risparmio economico possa mettere in pericolo la salute e la sicurezza dei cittadini diabetici. "In collaborazione con le associazioni dei pazienti diabetici, ci impegniamo a tutelare la salute pubblica di coloro che necessitano di cure costanti e affidabili", conclude il NurSind. "Faremo pressioni sulla Regione Campania e sulla Commissione Sanità affinché si affronti urgentemente questa situazione, garantendo l’accesso a sensori glicemici affidabili e di alta qualità per i cittadini diabetici di Avellino. La salute non può essere sacrificata sull’altare del risparmio economico, e la sicurezza dei pazienti deve rimanere al centro delle decisioni sanitarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Inaffidabili e di bassa qualità": scoppia la polemica sui sensori di rilevazione glicemia forniti dall'ASL di Avellino

AvellinoToday è in caricamento