rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esce “Viaggiatore nel tempo”, il nuovo singolo di Andrea Pinto

Nuovo lavoro per il poeta e cantautore Avellinese che da anni vive a Leopoli, in Ucraina

“Viaggiatore nel tempo” è il nuovo singolo di Andrea Pinto, poeta e cantautore Avellinese che da anni vive a Leopoli, in Ucraina. E’ uscito, come al solito sotto il marchio della Moon Records, la famosa casa discografica ucraina, di Kiev, con cui ha pubblicato già due dischi: “Sub Rosa” e “Sogni d’altro tempo”, oltre a vari singoli.

“Viaggiatore nel tempo” farà parte del suo terzo disco che si intitolerà: “Gloria Victis”.

Come per quasi tutte le sue canzoni, Andrea Pinto è autore del testo e della musica, nonché degli arrangiamenti del suo nuovo singolo.  Il testo parla di quei cambiamenti improvvisi e burrascosi che possono stravolgerci tutto quello che abbiamo di più caro nella vita.

Il protagonista della canzone è appunto un viaggiatore nel tempo, catapultato, inspiegabilmente, in un tempo e in un mondo che non sono i suoi. “E’ come se un giorno, svegliandosi non riconoscesse più il mondo in cui vive, come se fosse sprofondato in un incubo dal quale non riuscirà più a svegliarsi, perché quell’incubo è diventato la sua realtà”.

Il viaggiatore nel tempo capisce che abbiamo varcato le soglie dell’oscurità

Anche se Andrea Pinto scrisse il brano durante la pandemia, il testo, letto oggi, assume dei contorni inquietanti e molto attuali. Infatti il ritornello della canzone recita: “Se poi ti svegli un giorno e non è più lo stesso / Vedi attraverso ogni rimpianto impresso / Scopri che abbiamo perso”. Il viaggiatore nel tempo capisce che abbiamo varcato le soglie dell’oscurità, rinunciando addirittura alla nostra umanità per asservirci alle sofistiche e corrotte leggi del potere. Pur sembrando dei vincenti per la nostra evoluzione tecnologica,  in realtà abbiamo perso la battaglia più importante: “Quella con noi stessi”.  L’abbiamo persa perché in un mondo dove tutto è massificato e fasullo, abbiamo rinunciato alla “ricerca di noi stessi” e di conseguenza alla nostra evoluzione spirituale.

“Il materialismo ha invaso le nostre vite, che sono pervase da temporanee ed effimere scintille di gioia, ma che in realtà non fanno altro che nascondere il nostro tormento, il nostro incolmabile vuoto”

L’attività artistica di Pinto è molto eclettica, infatti il suo cantautorato spazia dall’indie all’alternative, dal pop al rock. Parallelamente alla musica, l’artista ha anche scritto una silloge di poesie: “Senza titolo, tempo, senso e soluzione”, pubblicata dalla casa editrice Nulla Die e disponibile o ordinabile in tutte le librerie italiane e negli internet store.

Si parla di

Video popolari

AvellinoToday è in caricamento