Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il verde possibile e protetto", Avellino tra urbanistica e botanica

L'Assessore Buondonno e il Presidente Odaf Picariello illustrano gli argomenti del convegno

 

Si è svolto questa mattina, presso l'Hotel de la Ville, il convegno dal titolo "Il verde possibile e protetto", organizzato dall'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Avellino (Odaf), in collaborazione con l'Ordine Provinciale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

All'incontro con professionisti e imprenditori del settore, ha presenziato anche Emma Buondonno. L'Assessore all'Urbanistica, alla Mobilità, al Puc e alla Pianificazione del Comune di Avellino ha presentato una relazione, dal titolo "I nuovi paradigmi dell'architettura e dell'urbanistica per la mitigazione dei cambiamenti climatici":

"E' necessaria, dapprima, una valutazione di quello che è l'attuale patrimonio botanico e vegetale: non solo ci troviamo di fronte a delle caratteristiche intrinseche alla natura dei luoghi, ma anche di fronte all'uso che si è fatto nel tempo di queste aree. Prima di fare proposte di valorizzazione e miglioramento di queste aree verdi, bisogna raccogliere i dati e le descrizioni di queste aree e, successivamente, intervenire con i dovuti restauri. Il benessere e la salubrità delle piante possono fornire un ecoservizio e un abbattimento dell'apporto inquinante delle città. Dobbiamo dare spazio ai parchi, ai giardini e ai viali alberati". 

Ciro Picariello, presidente provinciale dell'Odaf, si è soffermato sull'importanza del verde nel contrastare il fenomeno delle polveri sottili presenti in città:

"Per noi il verde è importante: le piante non solo producono ossigeno e assorbono anidride carbonica, ma hanno anche la funzione di filtrare tutte le polveri sottili e rendere l'ambiente molto più salubre. A tal proposito, i cittadini devono essere molto più critici su questa tematica, nei confronti delle amministrazioni e dei tecnici. Il verde è il nostro futuro". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento